Sostenibilità e Radici a Montalcino

Rosso di Montalcino - Brunello di Montalcino 'Mercatale' - Chianti 'Rocchetto' - Toscana Rosso 'Fiero' (sangiovese, colorino) - Spumante Brut Rosé
TOP HUNDRED Brunello di Montalcino

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su La Stampa nel 2017

Testo publiredazionale

In Località Mercatali, a Montalcino, sorge la cantina Ridolfi, tenuta di proprietà dell’omonima famiglia fiorentina acquistata poi nel 2011 dall’imprenditore Giuseppe Valter Peretti, proprietario della Tenuta Rocchetto a Larciano in Chianti.
La cantina pone lo sguardo al futuro tra sostenibilità e un forte radicamento a Montalcino forti di uno spirito di determinazione di un’azienda severa nelle scelte e nei metodi, in molte fasi ancora rigorosamente manuali.
Non c’è mai retorica quando si parla di Ridolfi, azienda in cui l’amore per la propria terra è la spinta per fare bene e per fare sempre meglio. Una tradizione forte, radicata, con un Brunello che si fa alla vecchia maniera in un’atmosfera genuina e familiare con numeri importanti.
È Gianni Maccari, erede della tradizione dell'enologo Giulio Gambelli con cui ha collaborato per quasi 20 anni, che oggi porta avanti con passione un progetto enologico estremamente ambizioso.

Gianni Maccari e Valter Peretti condividono i principi fondamentali del proprio lavoro e dei risultati a cui ambire: un allineamento completo e costante. 'Operativamente le scelte importanti le discutiamo assieme - afferma Peretti - ma poi a lui spetta saperle realizzarle e, naturalmente, l’operatività quotidiana. Condividiamo la scelta di un utilizzo della tecnologia più moderna e avanzata senza l’uso della chimica, con grande attenzione nei legni per l’affinamento. La regola fondamentale deve essere una: portare in cantina una grande uva e lavorarla con attenzione e delicatezza'.
Progetto condiviso dalla grande famiglia Ridolfi: Luca Tognazzi, Jessey Marconi e Filippo Maccari si occupano delle vigne, portando sul campo competenze specialistiche e condividendo il desiderio di effettuare il minor numero di trattamenti possibile, usando quasi esclusivamente rame e zolfo.

Non a caso l'azienda, che da sempre applica i principi del biologico, si trova attualmente in conversione.
La stessa attenzione si presta in cantina: uno scrigno in cui ogni singola botte ed ogni singola barrique sono selezionate da differenti fornitori per esaltare al meglio le caratteristiche di ciascun vino. Obiettivo fondamentale è quello di esprimere la tipicità di questa terra e lasciare un segno della sua unicità nei calici del mondo.
TELEFONO

05771698333
3476931942

SOCIAL