Non una fuga dalla città, ma la gioia e l’orgoglio di creare un progetto ecosostenibile pensato per il benessere di quanti ne fanno parte

Vento dal nord Europa quello che si respira a La Raia di Gavi (Alessandria) – azienda agricola biodinamica certificata Demete. 
“Sono inglese, sono arrivato a La Raia più di dieci anni fa e qui ho cominciato a fare viticoltura biodinamica” ci racconta Tom Dean, fondatore di portaNatura (una rete virtuosa di contadini e allevatori che presenta e vende online i propri prodotti direttamente al consumatore finale).
portanatura-scatolone.jpgImpresa fortemente voluta e vissuta in prima persona da Tom e Caterina, marito e moglie innamorati del biologico… oltre che l’uno dell’altro!
Vivono sulle splendide colline del Gavi - nel basso Piemonte - immersi nella quiete tra boschi centenari, campi di cereali, vigne e sorgenti di acqua dolce. Un luogo dove far pace con la propria terra, sospesi in un continuo ma discreto dialogo tra bellezza e natura.  Un côté “spirituale” votato al  benessere interiore e fisico, dove l’empatia corale è quella di seguire e promuovere uno stile di vita più autentico e rispettoso, un titillato ritorno a quei sapori di una volta seguendo le tradizioni locali e il ritmo delle stagioni. Progetto vincente ben lontano dalla classica fuga dalla città sorride Tom.

Ma andiamo per ordine, precisamente nel 2003 quando il signor Giorgio Rossi Cairo comprò il podere La Raia.  
“Furono i miei figli a suggerirmi la strada della biodinamica per ritrovare quell’eccellenza originaria di questo territorio che da secoli custodisce il vitigno autoctono dell’uva cortese. Un approccio coerente con il desiderio di creare un luogo equilibrato e armonico in tutte le sue componenti: agricole e paesaggistiche, ma anche architettoniche, sociali e culturali”.
E da quella bella intuizione tutto ebbe inizio.
laraia.jpgLa famiglia La Raia negli anni si è allargata tanto che all’interno dell’azienda agricola è nata la scuola steineriana, gestita dalla figlia Caterina (che ospita attualmente 20 bambini) e portaNatura, l’iniziativa di suo marito Tom Dean.
“Abbiamo trasformato le nostre convinzioni, i nostri studi e le nostre passioni in un’attività di famiglia”.
È un lavoro e una scelta di vita quella di portaNatura che ne coinvolge delle altre: quelle dei contadini, dei panettieri, degli allevatori e dei fornitori tutti votati al biologico e alla biodinamica.
"Siamo tutti contadini, io compreso, e insieme ci impegniamo a salvaguardare la frutta, la verdura e le specialità locali affinché la nostra generazione e quelle future abbiano ancora la possibilità di alimentarsi in modo sano e genuino".

"Avete mai fatto caso e quanto sia interessante la forma di un frutto o di un ortaggio che cuciniamo e la bellezza della sua imperfezione naturale? È una piacevole scoperta. Se riuscissimo a far vedere quanto bello è il nostro orto e quanto sono vivaci i nostri animali e quanto sia rigogliosa la vegetazione che ci circonda  avremmo maggiori possibilità per imparare a vivere e mangiare in modo più rispettoso e sostenibile".

E siccome le parole non bastano, ma ci vogliono i fatti, portaNatura sfodera la sua carta vincente, una spesa buona e semplice come da tradizione.
portanatura-personeOK.jpginfo@portanatura.it
tel. 0143745407