Fruttivendolo e verduriere, a pranzo e cena trasforma il negozio in osteria

Cosa c'è di più bello che concedersi una piacevole sosta mentre si sta per raggiungere una qualche località di mare del Ponente Ligure? O, perché no, sulla strada del ritorno verso casa.

Ascoltate allora il nostro consiglio. Uscite dall'Autostrada dei Fiori al casello di Savona e recatevi in via Torquato Tasso, che è nei pressi della stazione ferroviaria. Va bene, niente di attraente in quel quartiere di palazzotti, ma fidatevi di noi anche se le luci della nuova darsena dove scorre la movida locale non sono proprio a due passi. Ma credeteci – vivaddio – ne varrà la pena nonostante siate in un quartiere piuttosto buio e anonimo.

Il locale, che non ha insegna, si chiama Pino Banana. Già, perché l'oste, affabile e istrionico (Pino) che vi accoglierà, durante il giorno fa il fruttivendolo e il verduriere. Poi, per magia o quasi, a pranzo e a cena, “trasforma” il negozio in osteria spostando qua e là cassette, bilance, sgabelli e altro. Una sorta di “prestigiatore del gusto” che, a discapito di quello che lui vuole far intendere, di cucina e di vino ne capisce davvero tanto. Ecco, allora, consegnatevi letteralmente a lui (assistito dalla moglie) nella scelta dei piatti e dei vini, e non vi sbaglierete.

Capisaldi del locale, materie prime eccellenti degne del nostro Golosario (per esempio la pasta sarà quella strepitosa di Regina dei Sibillini e i sottoli quelli del cilentano Maida, poi alcune chicche vitivinicole che da sole valgono il viaggio). Sarà ottima l’interpretazione della cucina a vapore che Pino predilige, e infine l'utilizzo mai banale di frutta e verdura nei piatti. Cucina a vista, niente sedie e tavoli, ma “mangiainpiedi” con sgabelli in legno. Una sorta di caos ordinato (e divertente) nel quale Pino, con maestria, vi farà sentire comunque a vostro agio.

Il menu cambia quotidianamente in base al pescato del giorno e della stagionalità di frutta e verdura; in occasione della nostra visita non erano previsti secondi piatti. Potrete così scegliere tra piatti come il “Re Salmone con insalata esotica” (€ 25), “Il grande baccalà scottato con patate e...” (€ 16) o una deliziosa “Insalata tiepida con seppie, verdure e pecorino” (€ 16). In alternativa a un superlativo tagliere di formaggi freschi e stagionati di capra dell'astigiana cascina Aris, abbinata alle verdure sott'olio di Maida Gusto Cilentano (€ 18). Quindi, i primi. Delicata e saporita la pasta con bottarga di tonno (€ 18), ma c'era anche quella al “sapore di mare” o con i carciofi (€ 13).
Siete ancora lì?  

Pino Banana

Savona via Torquato Tasso, 25/r
tel. 339 8294449
Riposo: domenica