L’oliveto di Renato Labolani è situato a circa 600 metri slm, su un’altura incontaminata dove domina la vegetazione spontanea tipica della macchia mediterranea. Siamo ad Apricale, sull’itinerario gastronomico chiamato “La strada dell’olio – Terra della Taggiasca” nel cuore della Riviera di Ponente (località Pian del Soglio – tel. 3355376358). Ed è anche il paese dove lavora il mitico Delio, ristorante da corona radiosa della nostra guida.

Le olive sono esclusivamente di cultivar Taggiasca e sono raccolte alla maturazione varietale per abbacchiatura e con agevolatori: l’olio è estratto con spremitura a freddo e conservato in contenitori di acciaio inox. Una volta ottenuto l’extravergine Albareu, assume profumi e sapori diversi a seconda del periodo del raccolto. La raccolta di novembre dà un olio velato di colore giallo con sfumature verdine, profumo tenue di olive fresche, sapore delicatamente fruttato con richiamo alla mandorla amara e leggero retrogusto piccante. Le raccolte successive donano un olio opaco, di colore giallo oro pallido, profumo lieve di olive mature, sapore pieno, con richiami di mandorle dolci e pinoli e retrogusto fruttato maturo.