Barbera d’Asti Superiore “Nuda” - Barbera d’Asti “Solo Acciaio” e “Lequilibrio” - Grignolino d’Asti “Grignè” - Ruché di Castagnole M.to “La Tradizione” e “Limpronta”
TOP HUNDRED Ruché di Castagnole M.to “Laccento” (Selezione Bricco Montalbera)

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su La Stampa nel 2012

Top hundred

Top Hundred 2012: Ruchè di Castagnole M.to “Laccento” 2010

Quella del Ruché è la storia di un gruppo di produttori che hanno creduto nelle potenzialità di questo vitigno, chi seguendo il solco della tradizione chi mettendo tempo e risorse nello studio del vitigno. Montalbera ha puntato proprio su questo innovativo aspetto, dando anche una patente genetica alle sue vigne, per poter definire questo vitigno, dimostrandone l’unicità. Un lavoro che dalla vigna è continuato in cantina, dove tutto il lavoro è teso a far emergere le peculiarità del Ruché.
Un lavoro imponente che si è concretizzato in questo Ruché “Laccento” dove spicca la rosa aromatica accompagnata da gradevoli note di mandorla. In bocca è secco, con la sua nuance aromatica tipica, è fresco, pieno, insomma uno dei migliori Ruché, come espressione della sua tipicità. Fanno poi una Barbera, un Grignolino, due brut e altri due tipi di Ruché (La Tradizione e Limpronta), a sancire che il Ruchè è di diritto nella famiglia dei grandi vini. Ma la sorpresa è stata l’uscita a fine anno di un Barolo eccezionale, battezzato Levoluzione.