Dalla colazione con granite e brioche appena sfornate al pranzo con arancini, cartocciate, pasta alla norma e tanto altro

Licata - La Pasticceria Siciliana è un angolo di Sicilia (e di Catania) dolce e salata a Milano a pochi passi dalla caserma Perrucchetti, zona San Siro (via Rembrandt, 68 - tel. 0239622771). Si inizia alla mattina presto dove nei weekend non è raro osservare numerose persone in fila per la colazione: granita alle mandorle (ma anche al limone, caffè o alle more) e deliziose brioche appena sfornate (da provare quelle al pistacchio) il loro biglietto da visita.

Poi, avvicinandosi al lungo bancone vetrina, ecco il trionfo di colori e sapori della pasticceria isolana: i cannoli della tradizione con una ricotta fresca sublime, poi le cassatine di varie forme e dimensioni, le dolci “raviole" fritte di ricotta alla catanese e gli “iris”, panetti lievitati preparati con sola ricotta di mucca, con ricotta di mucca mista a crema di latte, con sola crema di latte o con crema pasticciera o di cioccolato. E ancora i colorati frutti di marzapane (buoni e belli da vedere), le torte da forno (la mandorlata e la pastiera su tutte) e le torte gelato per ogni ricorrenza.

A pranzo e nel pomeriggio, ecco l’avvicendamento di aromi e profumi che escono dal laboratorio annesso. Ed è la rosticceria a farla da padrone. Imperdibile la “scacciata” tipica alla catanese con broccoli, cavolfiori e acciughe. Oppure con tuma, salsiccia e cipolle. Quindi gli arancini con vari ripieni e le “cartocciate", sorta di panzerotti a base di mozzarella, passata di pomodoro e melanzane fritte. Citazione anche per le “cipolline” catanesi a base di pasta sfoglia, cipolle, prosciutto cotto, mozzarella e pomodoro.

Tra le proposte quotidiane di Angelo Carbonaro e Jennifer Avallone, non mancano le teglie di pasta alla norma, di una ricca parmigiana di melanzane e di pasta al forno con ripieni eccellenti della tradizione. Da consumare nei tavolini del locale o da comodo asporto. La Sicilia non è mai stata così vicina.