Montepulciano d’Abruzzo Riserva “San Martino Rosso Marina Cvetic” - Montepulciano d’Abruzzo “Gianni Masciarelli” - Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Marina Cvetic “Iskra” - Colline Pescaresi Syrah “Marina Cvetic” - Trebbiano d’Abruzzo “Gianni Masciarelli” e “Masciarelli” - Chardonnay “Marina Cvetic” - Malvasia d’Abruzzo “Iskra Marina Cvetic” - Castello di Semivicoli Pecorino - Colline Teatine Bianco “Villa Gemma” - Colline Teatine Rosato “Masciarelli”
TOP HUNDRED Montepulciano d’Abruzzo “Villa Gemma”



Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su La Stampa nel 2012




Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario




Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario




Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario




Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario


Testo publiredazionale

Parlare di Masciarelli Tenute Agricole vuol dire raccontare un pezzo di storia della vitivinicoltura italiana. L’azienda nasce nel 1981 dall’intuito di Gianni Masciarelli, personaggio carismatico, pioniere della rinascita della viticoltura abruzzese e della nuova scena enologica nazionale, riuscito a far diventare i due vitigni più significativi della regione, Trebbiano e Montepulciano, eccellenze conosciute in tutto il mondo. Coniugando tradizione rurale e valorizzazione dei vitigni autoctoni, Masciarelli ha dimostrato come i valori locali possano arrivare al mondo attraverso il vino.

In pochi anni, Masciarelli ha conquistato il successo internazionale ed è oggi annoverata tra le 100 grandi aziende vitivinicole italiane. Con oltre 60 particelle di vigneti tra mare e montagna nelle 4 province abruzzesi e uno staff altamente specializzato, l’azienda produce 6 linee di vini, per un totale di 22 etichette, oltre ad olii biologici e grappe. Tramite la Gianni’s Selection, inoltre, distribuisce una selezione di etichette provenienti dai territori enologici più interessanti d’Europa, dal Portogallo alla Borgogna e alla Champagne, dalla Franciacorta alla Mosella, al Tokaj.

Cuore pulsante dell’azienda è San Martino sulla Marrucina, in provincia di Chieti, dove ha sede la cantina principale, visitabile su appuntamento, e dove è possibile acquistare vini e prodotti Masciarelli Food realizzati in co-marketing con piccole eccellenze locali. È però al Castello di Semivicoli che si vive a pieno l’esperienza Masciarelli: palazzo baronale del XVII secolo, acquistato e trasformato dalla famiglia Masciarelli in un wine resort ricco di fascino, è oggi un imprescindibile punto di riferimento per l’enoturismo regionale, sede di originali eventi culturali ed enogastronomici, soggiorni dedicati all’ozio e alla scoperta del territorio, matrimoni da favola tailor-made.

Per saperne di più sul mondo Masciarelli, visita www.masciarelli.it e www.castellodisemivicoli.it.

Top hundred

Top Hundred 2003: Montepulciano d’Abruzzo “Villa Gemma” 1999

A Gianni Masciarelli noi volevamo bene. Il mondo del vino italiano gli deve tantissimo. Erede morale di Valentini, con i suoi vini - a differenza di Valentini, però, tutti elevati nelle piccole botti - ha portato la nobiltà di Montepulciano e Trebbiano d’Abruzzo nel mondo. Poi, troppo presto, ci ha lasciati. A proseguire la sua opera, la formidabile moglie Marina, l’amore della sua vita, a cui Gianni, peraltro, aveva dedicato alcuni dei suoi vini più prestigiosi. Clamorosa la qualità di tutta la gamma. In questi anni non c’è stata volta che noi, riassaggiando i vini di questa cantina, non si sia scattati dicendo “Top Hundred!”. Nel 2003 premiammo il Montepulciano d’Abruzzo “Villa Gemma”, rosso che abbiamo riassaggiato anche quest’anno, confermando il nostro giudizio: è uno dei più buoni vini d’Italia.