Una bottega che dal 1992 offre le migliori referenze di Francia e d’Europa

I marsigliesi, il sabato mattina, spesso devono aspettare fuori dal negozio (20 Rue Saint-Michel - tel. +33 491 484514) in attesa che si smaltisca la coda in quello che viene considerato un vero e proprio tempio del formaggio, con ogni probabilità la bottega più fornita della seconda città di Francia.

In effetti entrare in questo negozio è come fare un giro tra i caseifici di mezza Europa. La Francia è il paese più rappresentato, con molte delle eccellenze che - come scherzava De Gaulle - rendevano questo paese ingovernabile. Ci sono i grandi nomi a latte crudo, il Neufchatel della Normandia, il Reblochon di Savoia, il Picodon d’Ardeche Bio e altre piccole perle come il Saint Felicien con la sua consistenza cremosa, la teoria di caprini più o meno stagionati, le grandi tome e l’Emmental della Savoia, il Comtè affinato 24 o 36 mesi, ma anche il Gouda dei Paesi Bassi, lo Stilton inglese, la Gruyere svizzera affinata da 16 a 20 mesi, la burrata pugliese.

Ma oltre all’assortimento di oltre 300 varietà di formaggi, a convincere è anche l’organizzazione del negozio, dove ogni cliente può servirsi da solo delle tome più piccole grazie a graziosi vassoi di bambù in un percorso che si conclude al banco principale dove svettano i grandi erborinati a partire dal Roquefort.

C’è anche una piccola selezione di charcuterie (con il crudo di Parma accanto allo jambon de Bayonne), poi mieli, marmellate e vini che spesso vengono pure offerti in degustazione ai clienti in attesa. Tappa obbligata per chi è in transito verso la Provenza.