Nel cuore dei Colli Euganei, tutto il potenziale del Moscato Giallo

Colli Euganei Rosso Riserva 'D+' (merlot, cabernet s., carmenère) - Colli Euganei Rosso 'Infinito' (merlot, carmenere, cabernet s.) - Veneto Moscato Giallo Secco 'Infinito'- Veneto Rosato Frizzante 'Dilante (corvina nera, marzemina bianca) - Veneto Moscato Giallo Frizzante 'Dilì con il Fondo' - Spumante Moscato Giallo Metodo Classico Brut 'Dilà' VSQ - Colli Euganei Fior d’Arancio Passito 'Diloro' (moscato giallo)
TOP HUNDRED Colli Euganei Spumante Fior d’Arancio 'Maeli'

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su La Stampa nel 2016

Testo publiredazionale

L'identità del territorio dei Colli Euganei, da sempre al centro della ricerca di Maeli, trova un grande potenziale nel Moscato Giallo, qui chiamato Fior D'Arancio, e in terreni di antichissime origini vulcaniche, ricchi di trachite, calcare e argilla che nei vigneti si mescolano a strati di marna e di limo. Di qui il nome Maeli
All’interno del Parco dei Colli Euganei, nel cuore del Veneto, i vigneti di Moscato Giallo si trovano in prevalenza sul Monte Pirio. Qui la natura incanta per panorami mozzafiato sulla laguna di Venezia da un lato e sulle Dolomiti dall’altro, e per la ricca vegetazione di lecci, corbezzoli, ginestre, fichi d’india, piante di rosa canina e di more selvatiche. Questa cornice meravigliosa sono Le Terre Bianche del Pirio', il regno del Moscato Giallo Maeli.
La varietà dei terreni, la pendenza delle colline, le differenti esposizioni dei vigneti, la peculiarità dei microclimi, le escursioni termiche di questo versante e ancora la ricca vegetazione e di alberi da frutto e ulivi intorno, sono il naturale contesto che Maeli vuole esprimere nei suoi vini.
La particolarità di Maeli sta tutta nella sua missione, cioè valorizzare un vitigno autoctono, il Moscato Giallo Fior D’Arancio vinificandolo, unica cantina al mondo, in cinque versioni differenti, tra cui L’ unica, il Moscato Giallo metodo classico brut nature da terreni vulcanici pluripremiato.
Completano la gamma un vino rosato ancestrale da vecchie varietà autoctone dei Colli Euganei, che rifermenta in bottiglia con i propri lieviti e due vini rossi in taglio bordolese caratterizzati dalla presenza del Carmenere, vitigno a bacca rossa che compare la prima volta in Italia intorno al 1830 proprio nei Colli Euganei.
TELEFONO

3381136769