Dici Zocca e pensi a Vasco Rossi, ma Ilvano Prostrati, detto il Montanaro, è celebre almeno quanto il cantautore suo concittadino. È un nome storico di questa guida, per cui spesso è stato 'food hunter' sulle colline emiliane. Non a caso, nel suo negozio che è una tipica bottega di montagna, si possono trovare salumi, marmellate, miele, succhi, cotechini, zamponi, Parmigiano Reggiano di montagna stagionato 30 mesi e salumi di una bontà unica. Il prodotto con cui Ilvano si è però fatto strada nell’olimpo dell’enogastronomia è la mitica Tigella modenese, chiamata anche crescentina: un pane di montagna che ha forma circolare e schiacciata, il cui nome riprende quello del manufatto in terracotta utilizzato per farla cuocere sulle braci del camino. Un tempo i dischi di pasta separati da foglie di castagno essiccate venivano consumati caldi e farciti con la cunza, un saporito trito a base di lardo, pancetta, aglio e rosmarino, ancora oggi considerato il miglior accompagnamento per queste specialità.