Cominciate a organizzare il vostro soggiorno in Monferrato per i prossimi due weekend. Perché? Ve lo spieghiamo in dieci, ottimi, motivi.

Si avvicina la nuova edizione di Golosaria Monferrato (la quattordicesima) che quest’anno sarà eccezionalmente a fine estate e distribuita in due weekend, uno con centro il Castello di Casale, l'altro invece con focus su Uviglie oltre a una ventina di location pronte ad animare tutto il Monferrato.
State pensando di venire? Ecco, accendete la macchina perché siamo pronti a elencarvi 10 ottimi motivi per mettervi in viaggio fin da subito.
monferrina.jpg1- Perché settembre è il momento migliore per visitare il Monferrato. Per i colori, per il caldo che si è attenuato lasciando spazio alle prime brezze, per la cucina che abbraccia due diverse stagioni.
2- Perché sarà una delle prime manifestazioni a tema wine&food di qualità dopo il lockdown. Per renderlo possibile ci siamo organizzati secondo i protocolli atti a garantire la vostra (e nostra) sicurezza nelle due location principali, a cui si aggiungono una serie di attività all'aria aperta che favoriscono il giusto distanziamento.
3- Perché ci sono oltre 60 produttori di cose buone che vi aspettano al Castello di Casale con street food e birre artigianali. Un'occasione unica per riempirvi frigo e dispensa almeno fino all'apertura di Golosaria Fiera on line di ottobre.
assaggi-cibo.jpg4- Perché in quale altro luogo potete trovare riuniti, sotto lo stesso tetto, uno dei più grandi rossi al mondo, la Barbera d'Asti, insieme alla Barbera del Monferrato Superiore e alle altre grandi etichette del Monferrato, e una selezione di spumanti tra i migliori d'Italia scovati in questi anni tramite le degustazioni per il premio Top Hundred?
vini.jpg5- Perché vedi il punto 4 e aggiungi lo Champagne - Gaber docet - declinato in un apposito percorso sensoriale.
6- Perché per quanto grandi siano i vostri fianchi, potete tranquillamente accomodarvi sulle big bench, le panchine giganti che popolano il Monferrato. Scherzi a parte, si tratta di 16 panchine opere d'arte dalle dimensioni giganti collocate nei punti panoramici tra le vigne di Rosignano Monferrato, Castelnuovo don Bosco, Grazzano Badoglio e Vignale Monferrato, ma anche ad Aramengo, Calliano, Costigliole d’Asti, Cuccaro e Lu Monferrato, Passerano Marmorito, Sala Monferrato, San Salvatore Monferrato, Tonco, Villa San Secondo e S.Antonio di Odalengo Grande. L’ultima inaugurata il 29 agosto scorso.
bigbench.jpg7- Perché se siete appassionati di fantasy, qui troverete alcuni dei castelli più suggestivi dove scatenare la vostra immaginazione (per noi saranno aperti quelli, bellissimi, di Gabiano e di Piea); se siete appassionati di Medioevo potete aggiungerci anche ex conventi trasformati in meravigliose tenute e monasteri che ospitano le ossa dei grandi (Aleramo il primo marchese del Monferrato). Se non siete appassionati di nessuna delle due cose, è il momento più adatto per cominciare.
castello-uviglie.jpg8- Perché potete vivere il Monferrato in tanti modi diversi: con l'auto per viaggiare tra le location più distanti, con la bicicletta per visitare le medie distanze o a piedi per sfruttare i percorsi tra le vigne. In Monferrato il wellness è di casa.
sport.jpg9- Perché ci sarà spazio anche per il design a Palazzo Callori di Vignale. La storica sede di Golosaria quest'anno ospiterà il concorso promosso da Comieco che ha chiamato a raccolta oltre 50 giovani designer per concepire un packaging dedicato al Grignolino speciale dell’associazione Monferace. Con i lavori arrivati è stata allestita una mostra tutta da scoprire. 
10- Perché quattordici anni fa, quando abbiamo varato la prima edizione di Golosaria Monferrato, puntavamo sul rilancio di questa terra segnata quell'anno da un'invasione di zanzare. Il Monferrato oggi è in pieno rilancio, con una serie di strutture ricettive e ristoranti che meritano di per sé il viaggio e che offrono speciali convenzioni proprio per la nostra rassegna. E le zanzare? A settembre sono tutte in vacanza.