Dall'orzo coltivato in Monferrato le birre Edfil: Bianca, Bionda, Ramata e Rossa e le nuove birre alla canapa

Un vulcano di idee e di laboriosità che fa capolino nell’estremo versante meridionale del Monferrato. Ecco chi è Silvia Castagnero, titolare di un’azienda agricola di Agliano Terme (At) con agriturismo annesso (con camere) che produce vino (Barbera d’Asti, Grignolino d’Asti e Piemonte Cortese), coltiva verdure e ortaggi, e da tre anni sviluppa anche una linea di birre con l’orzo di produzione aziendale (regione Dogliano 11 – tel. 0141954818 - 3356592832). Quest’ultimo viene fatto maltare dal COBI (Consorzio Italiano Produttori dell’Orzo e della Birra), una cooperativa di agricoltori marchigiani che fra i primi recensimmo sui nostri libri. 

L’attività del birrificio agricolo di Silvia ha messo oggi in vetrina 6 tipologie di birra. La Bianca (tipo Weiss, di frumento, dal colore chiaro, dal profumo intenso di frumento, gusto delicato e leggermente acidulo, particolarmente dissetante); la Bionda (tipo Pilsner dal colore dorato, profumo intenso, gradevole aroma di luppolo e dal gusto leggero) la Ramata (tipo IPA, dall’aroma medio di luppolo con leggero sentore di caramello, aspetto ambrato con schiuma persistente e sapore speziato); la Rossa (tipo Amber Ale, dal colore ambrato, profumo intenso, gusto di malto caramellato, leggermente amaro). Poi, le nuove birre bionde e rosse alla Canapa. Leggera, spezzata e dal gusto leggero la prima; robusta, dal sapore intenso e pronunciato, colore scuro la seconda. Le assaggeremo a Golosaria Monferrato.