Barbera d’Asti Superiore “Manora” - Barbera del M.to “Pais” - Piemonte Pinot Nero “Palo Alto” - Piemonte Albarossa “Ray” - Monferrato Rosso “Rosso Barchetta” (selezione di uve cabernet, merlot) - Monferrato Bianco “Mimosa” (sauvignon) - Piemonte Chardonnay Brut “Double Bubble”
TOP HUNDRED Monferrato Bianco “Mila” (chardonnay, viognier)

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su Il Buon Bere (La Stampa, 2002)

Testo publiredazionale

Luogo di grande fascino, il Monferrato stupisce per i suoi percorsi suggestivi che si snodano in un paesaggio di dolci colline. E in particolare su una collina al centro di un anfiteatro di vigne circondato a nord e a est da boschi d’acacia, querce e ciliegi selvatici, a cavallo tra i Comuni di Quargnento e Fubine Monferrato, nel 1981 viene fondata l'azienda vinicola Colle Manora. 

Il terreno (circa 75 ettari, di cui 20 coltivati a vigneto) argilloso di origine miocenica è particolarmente vocato alla coltivazione della vite e gode di un favorevole microclima.
Giorgio Schön e Marina Orlandi Contucci hanno realizzato una profonda trasformazione dell’azienda, con l’impianto di nuovi vigneti e il rinnovamento della struttura e degli impianti della cantina. L'estro creativo di Mila Schon – la Signora della Moda - assieme alla passione per le “rosse da corsa” che si evince fin dal logo, hanno dato un valore aggiunto all'immagine dell'azienda e all’eleganza e potenza dei suoi vini.

Ben consapevoli del forte carattere del territorio, accanto ai vigneti autoctoni di Barbera sono state introdotte da subito altre varietà nobili quali Sauvignon Blanc, Chardonnay, Viognier, Pinot Nero, Cabernet Sauvignon, Merlot e innovative come l’Albarossa.
La vinificazione si svolge in una moderna cantina ad alta tecnologia anche se le fasi di fermentazione e di vinificazione, con lo scopo di non alterare il potenziale aromatico delle uve e non standardizzare i vini che ne scaturiscono, avvengono come era tradizione, prestando però attenzione quasi maniacale alla pulizia e alla tempistica.

I vini prodotti esprimono bene tutte le caratteristiche di questi vigneti, come il 
Monferrato Bianco “Mimos”, da uve sauvignon blanc in purezza, con profumi eleganti e varietali di pesca, agrumi, frutto della passione, al palato è equilibrato e mantiene una buona freschezza e sapidità, 
o il “Rosso Barchetta”, Monferrato doc, dedicato alla passione per le auto sportive da corsa, che viene prodotto dalle migliori uve merlot e cabernet sauvignon selezionate in ogni singolo vigneto. Colore rosso rubino intenso con riflessi granati, sapore intenso e persistente, dal retrogusto complesso e con un finale di frutta rossa matura. 
Nulla da togliere al resto della gamma: “Ray”, Piemonte Doc, 100% Albarossa, vitigno autoctono che riunisce in modo eclettico i sentori varietali del Nebbiolo e della Barbera in un insolito ed elegante equilibrio speziato; “Pais” è la Barbera del Monferrato Doc, vino gradevole e vitale, di corpo robusto, ma vellutato e rotondo; “Manora” Barbera d'Asti Superiore Docg, prodotto da vecchi cloni di barbera, ha un bouquet di profumi di eccezionale eleganza e personalità, sentori di viola, di piccoli frutti e spezie; “Palo Alto” Piemonte Doc 100% Pinot Nero ha profumi complessi dai sentori di cannella e mora, tipici varietali del Pinot Nero che terminano sulla frutta rossa matura; “Mila”, Monferrato doc da uve Chardonnay e Viognier, è un vino raffinato di grande struttura, dedicato all’estro creativo di Mila Schön e alla sua innata eleganza. Per non dimenticare la bollicina “Double Bubble” Piemonte Doc spumante brut charmat lungo, da vendemmia precoce delle uve, ha un sapone pieno, piacevole di buona persistenza con un retrogusto di mandorle, e infine il “Piangalardo”, Barolo Docg prodotto in quantità limitatissima da un vecchio vigneto in Monforte d’Alba.