Storia, curiosità e ricetta di un cocktail nato per essere conviviale

Una parte di aspro (lime, limone), due di dolce (zucchero), tre di forte (il distillato), quattro di leggero (acqua o altro liquido di diluizione), un poco di spezie (bitter). 

Agli equipaggi della Royal Navy, la Marina Britannica, fin dal 1655 veniva distribuita una razione giornaliera di rum (mezza pinta, pari a 28 cl ndr): era il tot, dal latino totus. Il rum destinato alla Royal Navy era definito Black Navy; si trattava di un blend proveniente dalle diverse colonie britanniche (Guyana,  Barbados, Giamaica e Trinidad). Un rum di corpo, pieno,  giovane, solitamente addizionato di caramello per renderlo molto scuro.

Nel 1744 l'ammiraglio Edward Vernon (detto Grog) decise di contrastare la propensione all'alcolismo dei marinai dividendo la razione in due tot quotidiani, e soprattutto allungando il rum con acqua (una parte di rum per tre parti di acqua), mentre era concesso ai marinai che si distinguevano per buona condotta anche una dose di zucchero e di limone. Nacque così il Grog, primo punch della storia. 

 

INGREDIENTI

• 6 cl rum

• 4 cl sciroppo di zucchero

• 2 cl succo fresco di limone

• 2 spruzzate di Angostura

• 8 cl di acqua frizzante ghiacciata

• ghiaccio a cubi

• fettina di limone

PREPARAZIONE

Versate tutti gli ingredienti in un mixing glass con il ghiaccio e mescolate a lungo. Versate tutto in un bicchiere, guarnendo a piacere con una fettina di limone.

N.B: il punch nasce conviviale. Seguite la filastrocca "One of sour, two of sweet, three of strong, four of weak. Spice". Moltiplicate le dosi, modificatene la forma senza intaccare la struttura e preparatelo per i vostri amici. 

ilGolosario 2023

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario Ristoranti 2023

DI GATTI e MASSOBRIO

Guida ai ristoranti d'Italia