A sostegno dell'associazione venezuelana "Trabajo y Persona" e per le monache trappiste di Vitorchiano che hanno fondato un monastero in Portogallo

L’immagine della tavola fra amici, che si ritrovano per condividere un bisogno anche per chi è lontano sembrano far parte di un’altra epoca. Il doppio lockdown di fatto ha dimezzato la possibilità di svolgere le Cene in ComPagnia (le ComPagnie) portandoci a raccogliere, ad oggi, appena 5.000 euro. Ma nel frattempo i bisogni sono cresciuti ancor di più e in maniera esponenziale se pensiamo che in Venezuela i negozi non espongono neppure i prezzi, perché il calcolo del potere di acquisto viene fatto all’istante con una macchinetta.

Noi in Venezuela e in Portogallo abbiamo degli amici: Alejandro che ha fondato l'associazione "Trabajo y Persona" e le monache trappiste di Vitorchiano che dai primi di novembre hanno fondato un monastero in Portogallo. E questi, come mostra il filmato, sono gli obiettivi di aiuto di quest’anno, che vogliamo portare a termine in una modalità diversa dalle cene insieme che non si possono effettuare. 

Chiediamo perciò la possibilità del versamento dei 20 euro che solitamente vengono offerti nella cena autogestita da parte di ogni singolo membro. Chi desidera partecipare può fare il versamento sul conto corrente IBAN IT 41 X 03069 09606 100000062272, intestato ad Associazione Club di Papillon con la causale Cena in ComPagnia.

Vi saremo grati di tutto questo e già con l’invio del prossimo numero del periodico La Circolare vi manderemo gli aggiornamenti che ci arrivano dal Portogallo e dal Venezuela.

Ecco il filmato di presentazione