Un intero territorio dalla secolare vocazione agricola, quello delle Terre di Ghiaia, a cavallo delle provincie di Milano, Bergamo e Cremona. I migliori piccoli produttori artigianali di questa fascia territoriale lombarda, dietro proposta del ristorante MaTe a Treviglio che voleva creare un menu a Km 0 che fosse con la garanzia totale della filiera e senza intermediari di sorta, si sono uniti in una cooperativa, diventando attori protagonisti sia del menu del ristorante, sia di uno spazio ad hoc ricavato all’interno del locale stesso, denomianto La Bottega del Contadino, nel quale è possibile acquistare direttamente i loro prodotti. Molto ampia la gamma di proposte: dai formaggi d'alpeggio prodotto da vacche nutrite solamente con erba di montagna, a formaggi ibridi di latte caprino e vaccino; da salumi crudi, cotechini, fiocco di prosciutto crudo Valtellinese, a tagli di carne fresca garantita bovina e suina o preparati in loco da chef e pronti da essere gustati a casa (tagliata di reale marinata alla senape, trippa, rollatina di cappone, arrosto di lonza ripieno di zucca e radicchio...). Poi, alcune chicche come un raffinatissimo caviale, lo zenzero, che risulta il primo biologico in Europa, la curcuma e la polenta di mais rosso (ci sono voluti 20 anni per recuperare la pianta).