Brunello di Montalcino - Vino Nobile di Montepulciano “Poggio Sant’Enrico” - Vino Nobile di Montepulciano Riserva - Rosso di Montalcino - Toscano Rosso “Dogaiolo” (sangiovese, cabernet, altre varietà) - Maremma Toscana Merlot “Valcolomba“ - Toscana Cabernet Sauvignon “Farnito” - Maremma Toscana Vermentino “Valcolomba“
TOP HUNDRED Chianti Classico

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su La Stampa nel 2018

Testo publiredazionale

Carpineto è un'azienda familiare affermata, molto articolata e dalle proporzioni di rispetto: quasi 500 ettari complessivi di proprietà, di cui oltre 200 a vigneto, che si estendono su cinque diverse Aziende denominate Appodiati: di Montepulciano, di Montalcino, di Gaville, di Dudda e di Gavorrano.
Tre sono le linee di produzione e oltre 30 le etichette con una produzione complessiva di 3 milioni di bottiglie. Può vantare nell’offerta aziendale le più prestigiose DOCG della Toscana: Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, di cui è oggi una delle realtà più rappresentative. E quel Chianti Classico su cui inizialmente avevano scommesso i due fondatori Sacchet e Zaccheo è tuttora un fiore all’occhiello. Lo dimostra il Chianti Classico Gran Selezione 2015, fortemente voluto dall’enologa Caterina Sacchet e prodotto in un vigneto di due ettari ubicato a Dudda, Greve in Chianti, il primo vigneto della Carpineto su cui si è lavorato incessantemente per produrre la miglior uva della tenuta. Da sangiovese in purezza, il millesimo 2015 - premiato con i 95 punti di Wine Spectator - è sicuramente una delle migliori annate, capaci di fare storia ed è contemporaneamente simbolo di un legame con le origini dell’azienda. “Abbiamo aspettato quest’annata per rilasciare un prodotto di grande razza ed eleganza che premia la lungimiranza, la costanza nella qualità, il lavoro nel tempo. Un vino di ottima struttura di uva sangiovese in purezza che appartiene alla linea d'eccellenza dell'azienda, quella degli Appodiati“ spiega Caterina Sacchet. L'Appodiato di Dudda, località originaria dell’azienda, nota da secoli proprio come “Carpineto”, è situato sulle colline a un’altezza di 300 metri, nella zona del Chianti Classico. E' il cuore storico dell'azienda, emblematicamente rappresentato anche da un archivio enoico tra i più forniti, con un grande numero di annate storiche e da una ricca barricaia con circa 1000 botti e barrique. Anche l'etichetta del Chianti Classico Gran Selezione, su carta Fabriano fatta a mano da un artigiano per Carpineto, riprende quella del Chianti Classico, prima etichetta della Carpineto, caratterizzata anch'essa dall'autoritratto di Rubens, un’incisione che era nella collezione di famiglia e che fu scelta per rappresentare il Chianti Classico per evocare il grande amore che l’artista nutriva per la Toscana.