Le motivazioni per venire qui non sono certo un “capriccio”. A partire dalla location, con vista panoramica indimenticabile sul lago, il magnifico giardino, e all’interno l’elegante saletta. Quindi l’accoglienza in sala di Francesca, bravissima a guidare il servizio attento e discreto e, infine, la cucina italiana di alta qualità di Giuliana Germiniasi, grande chef, che propone piatti in prevalenza a base di pesce pur non disdegnando i prodotti locali. Sulla piazzetta, con ingresso autonomo, il locale gemello: la vineria-cucina Sacro et Profano.

Piatti imperdibili: grande crudità di mare: ostrica, crostacei, carpacci e tartare; Carnaroli mantecato Champagne e ricci di mare; zuppa di pesci di mare; il mare incontra il lago: pescato d’amo, olive del Garda all’ascolana e salsa allo zafferano. Zuppetta di frutti rossi marinati al mosto cotto gelato al latte e meringa fiammata
Prezzi medi: Antipasti 25; Primi piatti 26; Secondi piatti 28; Dolci 14
Menu Degustazione a 56 euro (4 portate), a 74 euro (5 portate)


Servizi; parcheggio riservato; dehors; menu vegetariano; animali di piccola taglia ammessi; aperto domenica sera
COPERTI

40

RIPOSO

martedì; a luglio e agosto lunedì e martedì a pranzo

FERIE

dall’1/1 al 13/2

PREZZO MEDIO

Euro 93

CARTE DI CREDITO

tutte (tranne dn)