Bagòss è il nome con il quale gli abitanti di Bagolino indicano se stessi nel dialetto locale. Ma è anche il nome del particolare formaggio che viene prodotto in questo paese di montagna. Particolare in primis per il colore giallo oro della pasta, dovuto all’aggiunta di un cucchiaino di zafferano dopo la rottura della cagliata. Questa pratica – che viene seguita ancora oggi – nasce all’epoca della Serenissima, per nobilitare questo straordinario formaggio prima di servirlo sulle tavole dei Dogi veneziani. Il Bagòss è un formaggio dal profumo deciso, dal sapore leggermente speziato e sapido, che stagiona a lungo, da un minimo di 12 fino a 36 mesi.
Tra i nostri produttori di fiducia c’è sicuramente Mario Buccio, che rappresenta la quinta generazione di una famiglia di malgari e, oltre al Bagòss, produce formaggelle di vacca e di capra, ricotta e burro da affioramento. I suoi prodotti si possono acquistare e gustare a La Malga del Re (dove il re è il Bagòss), il ristorante aperto dalla famiglia Buccio in via Sant’Anna, 37 (tel. 3383260824) sempre a Bagolino.