Barbera d’Asti Superiore “Stradivario” - Barbera d’Asti “Libera” - Piemonte Barbera “Barbera Viva” - Barolo “Scarrone” - Langhe Nebbiolo - Piemonte Albarossa “Rosingana” - Piemonte Chardonnay “Thou Bianc” - Piemonte Sauvignon “Relais Bianc” - Malvasia di Castelnuovo Don Bosco “Rosetta” - Moscato d’Asti
TOP HUNDRED Nizza “PianoAlto”

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su I Giorni del Vino (Einaudi, 2009)

Top hundred

Top Hundred 2002: Barbera d'Asti Superiore Nizza “Pianoalto“ 2000

Tra le famiglie che sono veri e propri punti di rifermento nelle diverse province piemontesi, spiccano i Bava, che hanno ormai superato il traguardo del secolo di attività. La loro produzione si esprime con innumerevoli tipologie di vini, tutti di valore, a partire dalla teoria di Barbera fino alla Malvasia di Castelnuovo don Bosco che ha dato lo spunto, con una vendemmia tardiva, anche a un vino da messa. La nostra predilezione va alla Barbera d’Asti “PianoAlto” - che non nasce in barrique, come lo Stradivario, ma in tonneau, forse la dimensione ideale per affinare la Barbera - ancor più nella denominazione Nizza: un rosso di caratura internazionale.

The Bava family, producers of great tradition and sound values, are great Barbera makers.