Tra caminetti e travi a vista, in un edificio che già nell’800 operava come stazione di posta con alloggi per viandanti, nelle salette piene di charme o nella bella stagione nella veranda all’ombra del pergolato di glicine. Con la famiglia Bianchi, titolare da generazioni, e ora con Menotti che segue la sala e Giuseppe i fornelli, ghiotta cucina tradizionale italiana e lombarda con i vini della ricca cantina.
Piatti imperdibili: 'due funghetti trallallà'; risotto con ossobuco (sia il riso al salto sia alla milanese); tagliolini all’aragosta di Sant’Elena; pici cacio e pepe con gamberi rossi marinati al lime; rognoncino trifolato con purea di patate; fritto leggero di gamberi rossi, calamari, verdure e erbe aromatiche. Morbida di castagne con salsa di cachi; semifreddo allo zabaione con fichi glassati
Prezzi medi: Antipasti 14; Primi piatti 14; Secondi piatti 21; Dolci 7

Servizi; dehors; menu vegetariano; animali di piccola taglia ammessi; servizio doggy bag
COPERTI

130 + 80 (dehors estivo)

RIPOSO

domenica a cena; lunedì

FERIE

dal 26/12 al 6/1; dall’8 al 31/8

PREZZO MEDIO

Euro 56

CARTE DI CREDITO

tutte (tranne dn)