Barbera d’Asti Superiore Cru “La Bogliona” e Cru “I Bricchi” - Barbera d’Asti “Casa Scarpa” - Barbaresco Cru “Tettineive” - Barolo Cru “Tettimorra” - Dolcetto d’Acqui “La Selva di Moirano” - Freisa Secca “La Selva di Moirano” - Nebbiolo d’Alba Cru “Bric du Nota” - Monferrato Rosso “RossoScarpa” (dolcetto, ruchè) - Monferrato Rosso Rouchet “Briccorosa” - Brachetto Secco “La Selva di Moirano” - Moscato d’Asti
TOP HUNDRED Barbera d’Asti Superiore Cru “La Bogliona”

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su I Giorni del Vino (Einaudi, 2009)




Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario





Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario


Top hundred

Top Hundred 2006: Barbera d'Asti Superiore Cru “La Bogliona” 2001

Come dimenticare alcuni sorsi di Bogliona di millesimi ormai lontani, la cui complessità ci regalava l’emozione dei vini più grandi? E come dimenticare quell’angelo matto di Mario Pesce che, a dispetto di tutti, usciva con la Barbera acida, opulenta, tanti anni dopo la vendemmia? Chi ama la Barbera lo sa: la Barbera vera è così, piena di personalità, che sa di rosa e dalla caratteristica spada di acidità che la rende longeva. L’attuale proprietà, guidata da Maria Piera Zola, ha il merito di aver mantenuto intatta una grande tradizione, per una cantina caratteristica.