Alfieri nasce come azienda negli anni Settanta ma, solo nel 2000, stabilisce il suo primato nella valorizzazione della pasta all’uovo, a base di semole 'extra' e uova selezionate senza l’aggiunta di conservanti o coloranti. Al contrario di molte paste in commercio trafilate al bronzo, la loro impiega la laminazione a freddo, procedimento lento che mantiene l’impasto a temperatura ambiente con un’essiccazione fatta a bassa temperatura per almeno 12-24 ore. Il loro impasto viene definito 'senz’acqua' in quanto ne viene usata una piccolissima quantità solo per amalgamare gli ingredienti.
Con la stessa lavorazione producono le pappardelle, le fettuccine e le tagliatelle, ma ci sono anche le paste ripiene come gli agnolotti classici e del plin. Nella linea Gold Edition i Riccioli sono proposti con tartufo, Barolo o funghi porcini. Oltre alla pasta, esportata persino negli Stati Uniti, l’azienda produce una serie di specialità in vasetto grazie alla collaborazione con artigiani specializzati: la ratatuia con quattro diverse verdure, il sugo piemontese, la bagna caoda e bagnet verd.