A Milano, tra Navigli e Darsena, un nuovo locale dove gustare colazione, aperitivo, pranzo e cena, sentendosi a casa

Tra le numerose aperture avvenute negli ultimi mesi a Milano, una bella novità tra Navigli e Darsena. È un nuovo indirizzo che si distingue in modo positivo, per l’idea che lo ispira.
È 142 (corso Cristoforo Colombo 6 - tel. 0247758490), locale che già con l'insegna dichiara quello che offre, ossia “1” spazio unico, dove vivere i “4 “ momenti della giornata (colazione, pranzo, aperitivo e cena), con l’accoglienza di 2 anime, vale a dire sala e cucina. Questo significa che qui si può venire, al mattino - l’apertura è alle 7.30 - per gustare formidabili brioche, specialità dello chef pasticciere Alessandro Montanari che all’alba è già nel laboratorio di pasticceria per sfornare golosissimi croissant e cornetti farciti, sia salati sia dolci. Un approdo ideale per chi arriva in treno nel capoluogo lombardo, visto che Porta Genova è proprio di fronte. Poi, per chi ama quel rito tutto milanese dell’aperitivo, appuntamento in tarda mattinata o a metà pomeriggio. Infine, per i golosi, sosta a pranzo (con possibilità di approfittare, dal lunedì al venerdì, del veloce business lunch) o a cena.
al142-esterno.jpgAnima del locale, Sandra Ciciriello, istrionica patronne che vedrete girare tra i tavoli con la solare sorella Dora, sommelier di razza a cui potrete affidarvi per "pescare" buone bottiglie dalla invitante cantina. Da un team di cucina che sa il fatto suo - ai fornelli Nello Barbieri, chef ischitano con mano e ispirazione felici, affiancato da Chiara Orrù, regina della pasta fresca, e da Montanari, che firma anche i formidabili dessert del ristorante - proposte golose, studiate in base a spesa e stagionalità, con piatti che si muovono senza imbarazzo tra tradizione e creatività.

Per voi, Nudo e Crudo (gambero fiammato, panko - fiocchi di pane croccante - e dashi al mandarino)
al142-scampi.jpgOmaggio a Lucio Fontana (pane tostato, burro, acciughe del Cantabrico) 
al142-burro_acciughe.jpg
Giro d’Italia (tartare di fassona Piemontese, ‘nduja, paté di fegatini di pollo, zucca all’aceto) per iniziare.
italia-carne_cruda.jpgPoi, culurgiones con crema di zucca, pecorino fiore, polvere di salvia e amaretto sbriciolato o "Ris - Osso" (risotto alla zafferano con marshmallow di fondo bruno).
al142-risotto.jpgQuindi, Ginghiale (bao - panino al vapore - cinghiale, scaglie di aceto e grani di lampone) o Zucca, olio all’alloro, croccante di semi, castagne arrosto e yogurt.
Scalando il Mont Blanc (chantilly alla francese, cremoso alla zucca, marroni canditi e gocce ai tre cioccolati) una delle creazioni ghiotte che vi faranno chiudere in dolcezza la vostra sosta. In una zona dove impazzano "panini ciuff ciuff" e proposte "acchiappa turisti", una bella novità! 
al142-popcorn.jpg