Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Alpi & Sapori vol. 2: i vini

Andrea Voltolini | 02-12-2019

La Valle d'Aosta fa sistema con il sostegno della Regione Autonoma Valle d'Aosta

Se fare “sistema”, unendo forze e saperi, è il modo migliore per comunicare e per valorizzare un intero territorio, la Valle d'Aosta ha già intrapreso questa strada con la nascita di “Alpi & Sapori”. Si tratta di una rete d'impresa tra i produttori d'eccellenza agroalimentari e vitivinicoli, che hanno goduto dell'appoggio della Regione Autonoma della Valle d'Aosta, che li ha sostenuti fin dall'inizio.

Hanno partecipato a Golosaria Milano lo scorso ottobre, dove il loro stand è stato preso d'assalto dai visitatori. Le bandiere vitivinicole valdostane presenti a Milano nell'area Wineemotion sono state due. La Cave des Onze Communes di Aymaville, ai piedi del Monte Bianco, che vanta una produzione di vini tra le più alte d’Europa. Tra i vini più rappresentativi, Vallée d’Aoste Torrette Superieur, Vallée d’Aoste Müller Thurgau, Vallée d’Aoste Fumin, Vallée d’Aoste Petite Arvine, Vallée d’Aoste Pinot Noir, e il Vallée d’Aoste Pinot Gris premiato lo scorso anno dai giornalisti Paolo Massobrio e Marco Gatti tra i cento migliori vini dell'anno.



Top Hundred, ma di quest'anno, è stato invece il Vallée d’Aoste Rouge “Foehn” della cantina Cave Monaja di Quart, di proprietà di Chul Kyu Peloso, per gli amici “Andrea”, enologo e viticoltore quaranteseienne di origine coreana.

 

Cinque anni fa, dopo aver iniziato per passione a seguire alcune vigne di amici e conoscenti, ha iniziato ad investire nell'acquisto di vigneti e oggi è arrivato a possederne un ettaro e mezzo (4 mila le bottiglie) frammezzati in ben sette comuni diversi attorno ad Aosta e ha un gioiello davvero raro. Una vite di petit rouge con ben 3 secoli di vita! Oltre al vino sopra citato, produce anche il “Pret a Boire” 2018, un vino giovane, moderno, da uve pinot nero (60%) e petit rouge (40%), e il “Monaja 300” (il numero indica le effettive bottiglie prodotte) ed è un rosso affinato in barrique per almeno 24 mesi prima del riposo finale in bottiglia.

ilGolosario 2020

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia

I ristoranti del ilGolosario 2020

DI GATTI e MASSOBRIO

Guida ai ristoranti d'Italia

TAGS
vini
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn