• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2567 ristoranti, 3165 cantine, 4379 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Osteria dai Tomasi, la tavola della festa

Paolo Massobrio e Marco Gatti | 19-04-2017

A Vago di Lavagno, atmosfera gioiosa e cucina e vini entusiasmanti

Quando scopriamo un locale come quello che condividiamo con voi oggi, grande è la felicità di firmare il GattiMassobrio, la guida che, unica, mette sul piedistallo e accende i riflettori su quei fuoriclasse della ristorazione nazionale che, veri alfieri del gusto, per pigrizia di critici e di ispettori della guide, ormai abituati a parlare sempre e solo dei soliti pochi noti, rischiano di non trovare mai la giusta notorietà. Voi segnatevi questo indirizzo. Trattoria dei Tomasi (via Monte Lessini, 20 – tel. 045983400 - www.trattoriadaitomasi.com) a Vago di Lavagno (Vr).

È un’osteria vera, dall’atmosfera calda e accogliente che fa sentire subito a casa, con due salette con le travi a vista, gli arredi curati, specchi e mobili antichi, i tavoli ben distanziati e apparecchiati in modo impeccabile. L’anima del locale è patron Corrado, istrionico e vero fiume in piena di passione, che vi contagerà con il suo amore per il suo lavoro, offrendovi con la bravissima figlia, i piatti del giorno e i vini.

Diciamo subito che se amate bere bene, qui vi divertirete come mai, perché Corrado oltre ad avere messo insieme una cantina che rispecchia il suo amore e la sua competenza, con una selezione di bottiglie per nulla scontate che vi assicureranno godimento massimo, vi sorprenderà con il suo girare tra i tavoli con magnum formidabili o per la sua offerta di pregio di vini a bicchiere.

In questa atmosfera di simpatia e di gioia di vivere, ossia nelle condizioni migliori per stare a tavola, ecco la ciliegina sulla torta, ossia una cucina tutta sapori e profumi autentici, che vi farà toccare il cielo con un dito. Per voi, strepitosa e imperdibile polenta e schie, classici del territorio eseguiti in modo magistrale come pasta e fagioli e fettuccine con i piselli, poi fegato di vitello alla veneta, trippe, costolette di agnello o baccalà. Una panna cotta o una fetta di torta di mele, il dolce arrivederci di una sosta che non vedrete l’ora di ripetere!

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus