• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

La Cena in Compagnia 2016: per costruire un caseificio a Srebrenica

Il Golosario | 15-01-2016

L’iniziativa del Club di Papillon per sostenere il progetto La Transumanza della Pace di Gianni Rigoni Stern

Si terrà nelle giornate del 4, 5 e 6 marzo l'ottava edizione della Cena InCompagnia che prosegue nel sostegno al progetto della Transumanza della Pace di Gianni Rigoni Stern (ECCO IL VIDEO). Quest’anno l’obiettivo è raccogliere fondi per permettere la costituzione di un vero e proprio caseificio nella regione di Srebrenica. La Transumanza della Pace nasce nel 2010 dall’iniziativa di Gianni Rigoni Stern, figlio del grande Mario e la regista Roberta Biagiarelli. L’idea è stata quella di aiutare le vedove della regione di Srebrenica, che hanno avuto la vita distrutta dalla guerra nella ex Jugoslavia, attraverso l’agricoltura. Così, grazie a un primo finanziamento della Provincia di Trento, Gianni ha iniziato a fare viaggi in quella regione, prima facendo lezioni sulla potatura e l’allevamento e poi portando addirittura animali (vacche di razza Rendena), per far partire una piccola economia. Ad oggi, dal 2010, il bilancio della sua attività è una piccola mandria di oltre 150 manzette. Il progetto continua: lo scorso anno il Club di Papillon ha raccolto 11640 euro che hanno permesso di acquistare nuove attrezzature. L’obiettivo di quest’anno è superare quella cifra.

Come funziona la Cena in Compagnia.
Il primo aspetto è quello del MANGIARE INSIEME, del gusto di accogliere l’altro, di invitarlo, con un cibo o un vino, a partecipare alla vita. Per questo la tavola viene apparecchiata con la tovaglia e con l’attenzione a tutti i particolari che portano dentro di sé qualcosa che ha a che fare con la bellezza. SI GUSTA QUELLO CHE SI PREPARA: magari a casa propria, condividendo una ricetta tratta dal nostro libro per la famiglia Adesso oppure una ricetta della tradizione locale e stagionale. Tra amici (in quattro, in dieci, in cento). CI SI DIVIDE I COMPITI: chi porta il vino, chi l’olio, chi la frutta, chi cucina o chi “riscalda”... Nello svolgersi della cena è apprezzabile che entri CANTO, MUSICA, POESIA, QUALCOSA DI BELLO che abbia a che fare col gusto. Tutto ciò che faremo andrà documentato in un’apposita scheda che sarà inviata ad ogni referente. TUTTI I PARTECIPANTI OFFRONO UNA CIFRA SIMBOLICA (CIRCA 20 EURO) come se fossero stati in trattoria. La raccolta complessiva, che documenteremo sul sito, sarà destinata al progetto della “Transumanza della pace” in Bosnia. Per partecipare , organizzare o semplicemente avere ulteriori informazioni potete scrivere a info@clubpapillon.it

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn