• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 29/10/2019

Golosaria, il giorno dopo

Golosaria, il giorno dopo

Oltre 20 mila persone e un 20% in più dell’anno precedente per l’edizione di Golosaria dei record. Grande soddisfazione ieri a Milano alla chiusura di una tre giorni che ha messo in risalto il Cibo che ci Cambia. La platea degli chef che ha salutato la quinta edizione della guida IlGolosario ristoranti si è trasformata in una marea di gente venuta da ogni parte d’Italia, nonostante la contemporaneità di Roma, dove veniva presentata la guida del Gambero Rosso. “Se non ci fosse stata questa contemporaneità - ha commentato l’assessore regionale all'Agricoltura Fabio Rolfi - dove li mettevate tutti gli altri chef?”. La chiusura di Golosaria ha poi visto la cerimonia del dono dei panettoni d’Italia alla città di Milano, con Giacomo Poretti in veste di cameriere che ha consegnato all’opera sociale la Casa di Sam i campioni di 15 realtà. Il prossimo anno Golosaria sarà il 31 ottobre 1-2 novembre 2020 e nel 2021 tornerà alla sua data storica: 6-7-8 novembre 2021. Mentre c’è già fermento per il Monferrato, in calendario il 28 e 29 marzo 2020.

La Notizia

La Notizia

Poveri in canna, ma consumi da signori. E’ il paradosso del Belpaese fotografato Luca Ricolfi su Qn di stamane. Secondo il sociologo, in Italia ci sono più inoccupati che lavoratori, ma il 75% degli italiani ha un telefonino e il 36% va in palestra o nei centri fitness. “Ci troviamo di fronte a una ricchezza effimera - spiega - In un paio di decenni rischiamo di precipitare al livello della Grecia”. @ Produzione a due facce per l’olio d’oliva. Secondo un’analisi effettuata dal Centro Studi di Confagricoltura, i numeri in Europa indicano da un lato un calo generale del 9% nella produzione, dall’altro un balzo in avanti del 30% registrato in Spagna e del 50% in Italia. Una situazione che a livello nazionale, vedrà la presenza di più olio, ma probabilmente non ancora a sufficienza per compensare le perdite degli anni scorsi e, per alcune aree del Salento, gli effetti deleteri della xylella. Andrea Zaghi su Avvenire. @ Pizza, un impasto che vale oro. E’ il dato emerso da una ricerca di Una, che fotografa un business da più di 30 miliardi all’anno, con 127 mila imprese attive solo in Italia. E in tutto il mondo vengono consumati mediamente circa 350 pezzi al secondo. (QN) @ L’obesità favorisce l’insorgenza del cancro. Secondo un importante studio del Cancer Council of Victoria eseguito su 30 mila soggetti nel mondo monitorati per un periodo di 30 anni, le persone di peso eccessivo hanno il 50% di probabilità in più di contrarre un tumore. Intanto, anche in Italia siamo sempre più grassi. (Libero) @ Novità in casa Vicidomini. Il celebre pastificio ha siglato un accordo con F&De Group, azienda leader nel settore dei servizi per la ristorazione, per portare le paste di Altamura nelle ricette dei suoi chef. A partire da ottobre, la pasta Vicidomini è stata quindi inserita all’interno dei menu delle strutture di cui F&De Group gestisce autonomamente i servizi food & beverage. (Italia Oggi)

Panettone al vino perpetuo, tempo di zucche e la funzione dei bar

Panettone al vino perpetuo, tempo di zucche e la funzione dei bar

Fiasconaro presenta il panettone al Vino Perpetuo Vecchio Samperi. Dopo la collezione di panettoni realizzata in collaborazione con la casa di moda Dolce&Gabbana, il pasticcere di Castelbuono, presenza ormai storica di Golosaria, ha annunciato il lancio del nuovo lievitato arricchito con canditi di arancio e cedro uniti all’uvetta ed esaltati dallo speciale nettare della cantina De Bartoli di Marsala. Il dolce sarà venduto dal 14 novembre al 2 gennaio nella boutique milanese di corso Venezia insieme ai pezzi della linea D&G già collaudati. (Corriere della Sera) @ Dal gelato al Barolo griffato Mura Mura. Federico Grom, fondatore insieme a Guido Martinetti della celebre catena di gelaterie, sul Corriere della Sera di Torino racconta l’espansione del suo marchio anche in Cina e l’incursione nel mondo della viticoltura grazie alla tenuta agricola Mura Mura. @ Il clima pazzo mette in crisi anche le zucche. La produzione cala di un terzo in Lombardia, con una situazione a macchia di leopardo e cali che, rispetto allo scorso anno, oscillano dal 10% in meno in provincia di Pavia al 40% in meno nel Cremonese, fino al 70% in meno in alcune aree del Mantovano. (Il Giornale) @ Ma di zucca parla anche Gemma Gaetani, che su La Verità racconta i segreti di questo ortaggio autunnale dai molteplici usi che non è solo colorato e dolce, ma anche sano. @ Cambiano le città e con esse si trasformano anche i bar. Parola di Luca Rossi, che su Libero celebra la funzione sociale di questi luoghi di ritrovo tra aneddoti, storie e reminiscenze cinematografiche.

L'assaggio

L'assaggio

Al ristorante Marcandole (via Argine Piave, 7 • tel. 0422 807881) di Salgareda (TV). Freschezza dei prodotti, ricerca della qualità e sapore sono il biglietto da visita di questo locale condotto da Roberta e Alessandro Rorato con Waldemarro Leonetti in cucina, che mette in tavola proposte ghiotte ed eleganti che vanno dal finto raviolo di carota con ricotta, aneto e alice affumicata al tagliolino presso con emulsione delle teste di gamberi rossi con limone candito e caviale, fino al carpaccio di tonno rosso con pan brioche alle alghe e burro salato. Su ilGolosario.it la sosta di Emanuela Sanavio.

Il Vino

Il Vino

Il Pinot nero 2015 prodotto a Rovereto (TN) da Elisabetta Dalzocchio (tel. 333 9695989). In questo momento uno dei pinot nero più interessanti che abbiamo assaggiato: ha colore rubino trasparente, al naso note di pepe nero, ma anche di frutti rossi speziati. in bocca è avvilente il suo equilibrio che si gioca fra morbidezza e tannici setosa. Un vino straordinario!

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn