• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 20/03/2019

La dieta sono io

La dieta sono io

Così è intitolato il libro dello scrittore Luca Doninelli, in uscita domani per La Nave di Teseo e presentato oggi sul Corriere della Sera con un’intervista Candida Morvillo. Nel volume l’autore racconta il viaggio durato 3 anni alla scoperta di sé e del proprio corpo, iniziato grazie all’incontro con un gruppo di aiutoaiuto e con Luciano, uno spacciatore riuscito a perdere 100 chili. “Aveva avuto pietà di se - racconta l’autore - e anche io ho iniziato ad averne di me. Una sera i miei piedi mi hanno fatto pietà, perché mi reggevano e non si erano sfasciati”. @ Un percorso di consapevolezza che viene celebrato anche nell’apertura del libro, con dei ringraziamenti speciali che Doninelli dedica alle persone - medici e amici - che lo hanno accompagnato. Tra questi anche quello rivolto a Paolo Massobrio “che mi ha fatto capire cosa significa mangiare bene”.

La Notizia

La Notizia

Cina sempre più vicina al vino italiano grazie a Vinitaly. Oltre 200 cantine rappresentate, provenienti da tutte le regioni italiane, e 60 espositori uniti sotto il marchio del salone veronese sono stati tra i protagonisti della più antica fiera cinese dedicata al vino e agli alcolici, l’International Wine and Spirit Show di Chengdu. Un rapporto che si è rafforzato anche a seguito dei buoni numeri mostrati dall’import del dragone, che nel 2018 ha comprato vino per oltre 2,4 miliardi di euro, inserendo l’Italia al quinto posto tra i Paesi fornitori, con vendite pari a 142,3 milioni di euro. (QN) @ Dell’uva non si butta via nulla. E se la grappa, per tradizione, è il prodotto che chiude il ciclo virtuoso della filiera vitivinicola con l’utilizzo delle vinacce, oggi la “gallina dalle uova d’oro” sono i polifenoli contenuti nell’uva, alla base di percorsi più remunerativi. Così, dall’utilizzo delle vinacce sempre più spesso si ricavano anche prodotti destinati ai settori più disparati, dalle creme anti-età ai tessuti per auto e moda. L’approfondimento di Daniele Colombo su Italia Oggi. @ Un “vecchio” di 125 anni ha salvato Melegatti. E’ tutto da leggere, su Libero di stamane, il viaggio nella storica azienda dolciaria veronese, che rischiava di chiudere per fallimento ma che è stata rimessa in piedi grazie all’intervento degli industriali del metallo (la famiglia Sprezzapria ndr) e ai tre “Angeli del Lievito”, ovvero i dipendenti Davide Stupazzoni, Michele Isolan e Matteo Peraro che - nonostante l’annuncio del fallimento - hanno continuato ad alimentare il lievito madre dell’azienda, vecchio di 125 anni. Come a dire “Finché c’è lievito, c’è speranza”. @ Il boom della cucina somiglia a una bolla. Su Avvenire di oggi Paolo Massobrio prende spunto dalla tragica morte dello chef toscano Luciano Zazzeri per avanzare una riflessione sullo stato dell’arte e sul futuro prossimo della nostra ristorazione, contrassegnata da una saturazione di offerta generata da una domanda in continua crescita. Per Massobrio “Quel che è certo è che le case delle nuove famiglie avranno cucine sempre più ridotte, per cui la propensione al pasto fuori casa aumenterà (…) Peccato non stiano aumentando anche gli stipendi, mentre forse si inflaziona un’offerta a basso prezzo e di scarsa qualità che è quanto ci deve far riflettere. Siamo dentro a una nuova bolla, ma occorre sgonfiarla un po’ prima che scoppi con danni deflagranti, anche sulla salute”.

Caro espresso; Briatore e Farinetti in visita dai pastori

Caro espresso; Briatore e Farinetti in visita dai pastori

Espresso di lusso? Lo firma Ducasse. Nella boutique dello chef francese, inaugurata a Londra dietro a King’s Cross, si serve la tazzina di caffè più costosa al mondo: una pregiata varietà originaria dello Yemen proposta al valore di 15 sterline. L’idea dello chef “Vogliamo creare una destinazione unica”. (Cook - Corriere della Sera) @ Flavio Briatore e Oscar Farinetti in visita dai pastori sardi. L’imprenditore e il fondatore di Eataly hanno trascorso una giornata a Bitti (Nuoro) con alcuni produttori di pecorino che hanno dato vita - su impulso di Briatore - al marchio Bithi, con lo scopo di far conoscere e promuovere la storia dei loro prodotti. Dopo convenevoli e degustazioni, entrambi hanno espresso la loro proposta di business. E mentre Farinetti ha esordito con “Questo prodotto è straordinario, ma dobbiamo saper raccontare la sua storia”, Briatore ha preferito andare al sodo: “E’ meglio abbassare il prezzo di un paio di euro e conquistare nuovi mercati”. Il viaggio raccontato da Riccardo Bruno sul Corriere della Sera.

Fuori dalla Tavola: l'appuntamento

La vera rarità è l’amicizia, il bene più prezioso di tutti. E’ uno dei risultati dell’indagine Ipsos su ciò che pare difficile trovare che saranno presentati domani a Milano in occasione di “RareMenti”, l’evento organizzato da Corriere della Sera Buone Notizie e da Sobi che farà luce sul significato di essere raro. “Sarà un’occasione - spiega la curatrice di Buone Notizie Elisabetta Soglio - per provare che non sempre quello che sembra raro lo è. Le storie positive che raccontiamo ogni settimana su Buone Notizie sono più diffuse di quanto ci sembra: basta solo avere voglia di scoprirle e valorizzarle”.

L'Assaggio

L'Assaggio

Al ristorante Trippi (via Stelvio, 297 • tel. 0342 615584) di Montagna in Valtellina (SO). Un ristorante-rivelazione che ha superato le nostre aspettative. In un ambiente da osteria ma elegante, questa sosta celebra prodotti che sembrano presi direttamente da ilGolosario, con proposte tradizionali e sfiziose. Via dunque con la bresaola artigianale servita al naturale, i pizzoccherii prodotti in casa con due farine o i taròz. Quindi la faraona cotta a bassa temperatura e ripassata in forno o la tagliata di cervo con crauti in agrodolce. Su ilGolosario.it la sosta di Paolo Massobrio.

Il Vino

Il Vino

Lo Spumante Metodo Cl.Pas Dosè Masseria nel Sole della Masseria nel Sole (tel. 0881 529621) di Lucera (FG). Da uve bombino e falanghina, ha colore giallo oro, brillante, perlage fine e continuo, note floreali e di frutta esotica, e in particolare di ananas, mango e frutto della passione, nota iodata marina e sentore di idrocarburi, mentre al palato è fresco e con sorso sapido e dinamico, armonico e persistente.

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn