• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 19/07/2017

La Notizia

La Notizia

È scoppiata la Guerra del Cappero delle Eolie. Si svolgerà oggi infatti a Lipari l’audizione pubblica per l’assegnazione della DOP ai capperi prodotti nelle Isole Eolie Patrimonio dell’Unesco. Un riconoscimento in realtà molto contestato all’interno dell’arcipelago che vede i produttori di Salina, il cui prodotto è già affermato sul mercato, contrari alla Dop; si contrappongono a quelli di Lipari che la stanno invece caldeggiando. @ Continuando a parlare di isole e problemi burocratici, oggi su Avvenire è uscito l’Appello di gusto di Paolo Massobrio che riflette sull’assurdità diseducativa della condanna inflitta all’Isola del Giglio al viticoltore Francesco Carfagna per aver ripulito la sua vigna da arbusti e rovi infestanti del terreno vicino.

L’importanza del bere acqua, l’andamento dell’annata del vino e l’ultimo addio al barolista Clerico

L’importanza del bere acqua, l’andamento dell’annata del vino e l’ultimo addio al barolista Clerico

Su ilGiornale (da cui è tratta la foto), per la rubrica Medicina e Salute,  i consigli per il corretto consumo dell’alimento più importante: l’acqua. L’acqua  è importante per la salute del cuore giacché la cattiva idratazione può provocare seri danni a cardiopatici e diabetici. Occorre berne la giusta quantità (due litri per un adulto), possibilmente a piccoli sorsi e scegliere, se possibile, acqua di buona qualità. @ Dall’acqua al vino, su ilGiorno qualche anticipazione sulla vendemmia dell’annata 2017 i produttori prevedono un vino di ottima qualità e gradazione alcolica dovuta all’estate calda e siccitosa, probabilmente la vendemmia sarà in anticipo anche se prima di settembre servirebbe un po’ di pioggia. @ E a proposito di vignaioli, La Stampa di oggi dedica ancora un ricordo al produttore di barolo Domenico Clerico, i cui funerali si sono svolti ieri a Monforte d’Alba con grande partecipazione.

Il gelato dall’Italia alla Germania e gli orti antichi della Val d’Aosta

Il gelato dall’Italia alla Germania e gli orti antichi della Val d’Aosta

Con Italia Oggi facciamo un salto oltralpe per scoprire che i Tedeschi sono molto golosi di gelato tutto l’anno e la maggior parte delle gelaterie tedesche sono state aperte dai gelatieri veneti immigrati dalla Val di Zoldo in provincia di Belluno. Non per nulla numerose gelaterie in Germania erano dette “Venezia” e al gelato è dedicata una mostra al Clemens-Sels-Museum di Neuss. @ Ritorniamo in Italia con un reportage che Repubblica dedica alla Maison des Anciens Remèdes un orto-etno-botanico (nella foto) che si trova a Jovencan in Val d’Aosta ed è dedicato alla preservazione delle piante officinali e a tutte le varietà vegetali tipiche degli antichi orti medioevali. @ E sui pascoli paradisiaci della Val d’Aosta ha scelto di trascorrere le sue giornate Alessandra Dellaca che dall’alessandrino (San Giuliano Nuovo) ha lasciato un posto sicuro in un’azienda di cosmesi per diventare allevatrice di capre da cachemire a Pessey vicino a Cervinia, una bella storia di vita raccontata oggi su La Stampa.

L'assaggio

L'assaggio

E’ alla Trattoria Visconti di Ambivere (Bg) (via De Gasperi 12 - tel. 035908153) luogo d’eccellenza del nostro Gatti Massobrio, rivisitato in questi giorni da Marco Gatti. Dalla cucina abbiamo assaggiato tonno di pollo (realizzato con le carni dei loro polletti biologici con boccioli di tarassaco e pesto di sedano); i “Casoncelli di nonna Ida” proposti con pasta candida e irrorati di burro, salvia e pancetta, vero inno goloso e celebrazione emozionante del territorio, quindi Carnaroli con fragoline di bosco nostrane e gelato al formaggio “Storico ribelle”; brasato di manzo al Valcalepio, servito con la polenta del loro mais; ai dolci torta rovesciata alle albicocche o gran bignè.

Il Vino

Il Vino

Il vino del giorno è il Rosso di Montepulciano di Poderi il Sanguineto (tel. 057876778) di Acquaviva di Montepulciano (Si) assaggiato da Marco Gatti. Da uve Prugnolo Gentile 80%, Mammolo 5% e Cannaiolo nero 15% ha colore rosso rubino, naso elegante con note di ciliegia, more prugna e spezie, mentre al palato è equilibrato, fresco e di buona persistenza.

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus