• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 18/10/2016

La Notizia

La Notizia

Le patatine più care al mondo? Sono quelle del birrificio svedese St. Eriks, che nei giorni scorsi ha messo sul mercato 100 confezioni di chips del valore di 499 corone, pari a 51 €. Nonostante il prezzo “di lusso”, le confezioni - da 5 patatine ciascuna - sono andate sold-out a tempo di record. A ideare la “pregiata” ricetta lo chef locale Pi Le e Mattias Dernielid, che hanno incluso tra gli ingredienti anche funghi Matsutake e una speciale alga delle isole Far Oer che sa di tartufo. (Italia Oggi). @ Luci in vetrina, alberi in vista, ma anche presepi, panettoni e suggestioni “festive”. Nelle città italiane il Natale gioca d’anticipo, nonostante manchino ancora 2 mesi all’inizio delle festività. Tra le prime amministrazioni a darsi da fare Palermo, che dal 5 novembre sarà invasa dalle “Luci d’Artista”, e Torino, che tra il 28 e 29 ottobre accenderà le luminarie nel centro storico. “Anticipare il Natale coinvolge il cliente dal punto di vista emotivo" - conferma il direttore regionale di Carrefour, Roberto Zanetti, che il 28 settembre al Carrefour di c.so Rosselli a Torino ha fatto spuntare Babbo Natale con tanto di campanaccio. (La Stampa) @ Ma un assaggio di Natale lo si potrà vivere anche a Golosaria, dal 5 al 7 novembre, con i campioni dei dolci e dei panettoni, oltre a moltissime idee regalo da scoprire su www.golosaria.it @ Tutti pazzi per l’italiano. Sempre più persone si mettono alla prova per imparare la lingua di Dante, tanto che il numero degli studenti di italiano nel mondo, nell’anno scolastico 2014-2015, è salito a 2milioni e 233mila (rispetto a 1 milione e 300mila del 2013). Sono i dati emersi agli Stati Generali della lingua italiana nel mondo, aperti ieri a Firenze. Tra i Paesi stranieri dove lo studio dell’italiano è più diffuso spicca la Germania (337mila studenti), seguita da Australia (326mila), Francia (274mila) e Stati Uniti (212mila). Mentre le parole italiane che vanno per la maggiore non sono più solo pizza, spaghetti ed espresso, ma anche latte, che identifica in primis il caffè latte e tutti i prodotti collegati, apericena, con cui si indica un aperitivo molto ricco; piccolo, che è spesso associata al caffè e “Al fresco”, molto utilizzato per definire pranzi e cene all’aperto. (Il Giornale) @ Ma di italiano, a finire all’estero non è solo la lingua. Anche Algida, il marchio italiano del gelato passato nelle mani del colosso anglo-olandese Unilever, trasferirà il centro ricerche di Caivano a Colworth, in Gran Bretagna. Un paradosso, se si considera che proprio il centro in provincia di Napoli è considerato dalla stessa Unilever uno dei fiori all’occhiello del gruppo, che però assicura: “Confermiamo il nostro impegno a rafforzare il sito produttivo di Caivano, che in alcun modo sarà impattato dal processo di riorganizzazione europea della Ricerca e Sviluppo”. Intanto, a perdere il posto di lavoro saranno in 39, tra chimici, biologi, designer e nutrizionisti. (Libero)

Terra dei centenari, qualità del riso e rischi del sovrappeso

Terra dei centenari, qualità del riso e rischi del sovrappeso

“Il segreto dei centenari? E’ in questa terra”. Parola di Giuseppe Vassallo, il 93enne di Acciaroli, vicino a Salerno, dov’è concentrato il maggior numero di centenari di tutta Italia. Un legame, quello tra territorio e longevità, che ha spinto i ricercatori della Sapienza di Roma e della San Diego University ad avviare diversi studi, da cui è emerso che gli anziani della zona hanno valori bassissimi di bio adrenomedullina, un ormone che in concentrazioni così ridotte favorisce la microcircolazione. Ma, al di là degli studi, sulle motivazioni della lunga vita anche gli anziani sembrano avere le idee chiarissime: “Bisogna lavorare molto e mangiare poco”. (Corriere della Sera) @ In tema di alimentazione anche l’approfondimento di Marta Dore, che su Repubblica celebra le mille proprietà del riso. Oltre ad essere il cereale più digeribile e quello che regola meglio la flora intestinale, ha proteine di qualità ed è particolarmente adatto ai celiaci. Ma non tutte le varietà sono uguali; l’Arborio, ad esempio, aumenta di volume durante la cottura ma scuoce velocemente, il Carnaroli - re dei risotti - ha un’ottima resistenza alla cottura, mentre il Basmati è perfetto per accompagnare piatti speziati a base di carne o verdure. E si può mangiare anche freddo. (Repubblica) @ Aumentare di peso può causare il cancro. E’ quanto emerso da un rapporto Oms, che evidenzia come i chili di troppo espongano maggiormente al rischio di contrarre neoplasie, dal colon, all’ovaio al mieloma. Anche gli immunologi confermano: “E’ colpa di grasso e infiammazione”. (La Repubblica)

Il pensiero

E’ dello scrittore calabrese Carmine Abate, che in un’intervista di Giovanni Caldara su Avvenire racconta la sua idea di cibo. “Nel cibo c’è un legame che non ha a che fare solo con il nutrirsi, ma con il benessere, lo stare insieme e la felicità della presenza degli altri”.

L'assaggio

L'assaggio

All’ Enoteca da 8tto (via Garibaldi, 14 - tel. 0299050202) di Senago (MI). Un’enoteca tra le migliori d’Italia, guidata da Ottaviano Orsi insieme alla moglie Paola e il figlio Federico, dove la proposta è a tutto gusto. Oltre al grande numero di vini da degustare al bicchiere, si possono scegliere anche taglieri di salumi e formaggi, panini, insalate e sfiziosità del giorno. Su ilGolosario.it l’approfondimento di Marco Gatti.

Il Vino

Il Vino

E’ il Cadere dalle Nuvole di Cascina Besciolo (tel. 0173.86038) di Gorzegno (CN). Di colore rubino fitto, con riflessi violacei, naso intenso di frutta rossa e nota di mandorla, sorso fresco, equilibrato di buona persistenza. Un gran bel vino!

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus