• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 17/03/2016

La Notizia

La Notizia

Anche la bottiglia diventa 2.0; dai rossi alle bollicine, la nuova scommessa del vino italiano è l’e-commerce, che tra il 2011 e il 2014 ha registrato un +23% a scapito dei canali tradizionali (-6%). Un successo che ha permesso all’Italia di recuperare il ritardo accumulato sulla Rete rispetto ai Paesi competitor, capitanati da Cina (+173%), Svezia (+56%) e Francia (+29%), con numeri in crescita che stanno spingendo sempre più produttori ed enotecari ad affiancare alla vendita diretta quella online. Una pratica che per Licia Granello è “Ricca di lati positivi, a patto di essere ben informati per non cadere nelle trappole delle super offerte. (…) E se a contare è l’esperienza multisensoriale, nulla può sostituire la visita in enoteca, la degustazione e la complicità con l’enotecario”. Dello stesso avviso anche Gaia Gaja dell’omonima azienda vinicola, che dice: “E’ un settore cui guardiamo con attenzione, ma anche con prudenza”. (La Repubblica) @ Dal successo dell’e-commerce al cinquantenario di Vinitaly, la rassegna internazionale dedicata al settore del vino che andrà in scena a Verona dal 10 al 13 aprile. Un compleanno speciale, che gli organizzatori si preparano a festeggiare con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e presentando numeri mostre: 48,9 milioni di ettolitri di vino prodotti e primato dell’Italia a livello globale. Ma la vera protagonista dell’edizione 2016 sarà la sfida digitale. E’ quanto dichiarato dal ministro Martina e dal premier Matteo Renzi. Quest’ultimo durante la rassegna (lunedì 11 aprile) incontrerà Jack Ma, il fondatore del colosso cinese dell’ e-commerce Alibaba. (La Stampa) @ E un’anteprima di quanto accadrà a VeronaFiere si potrà vivere già il 22 marzo, nell’ambito della tavola rotonda organizzata da La Stampa in collaborazione con Vinitaly all’ auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale di Torino. L’incontro sarà moderato da Paolo Massobrio e metterà a confronto giovani produttori piemontesi sul tema dei mercati e dei consumatori di vino del futuro. Interverranno il direttore della Stampa Maurizio Molinari, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, il presidente di VeronaFiere Sergio Dainese e il direttore generale di VeronaFiere Giovanni Mantovani. @ Fondente, al latte oppure con le nocciole. Il cioccolato è uno degli alimenti più amati del mondo, ma preferenze e percentuali di vendita cambiano di Paese in Paese. In Italia, ad esempio, le vendite hanno registrato un picco proprio in questi giorni, premiando tra tutti il cioccolato fondente, mentre gli americani, che acquistano cioccolato soprattutto a San Valentino, preferiscono gusti come il caramello, il burro di arachidi e abbinamenti con il salato. A dirlo è Fabrizio Parini, ad di Lindt Italia: “Per noi questi giorni valgono il 30% del fatturato annuale. (…) Le tendenze salutiste degli italiani non fanno paura al nostro cioccolato. Il  miglioramento qualitativo dell’offerta orienta il consumatore verso il poco ma buono”. (Panorama) @ Tirano un sospiro di sollievo gli allevatori italiani. Il motivo è la sottoscrizione firmata ieri dal ministro delle politiche agricole Maurizio Martina e da presidente dell’Abi Antonio Patuelli per il rilancio del settore lattiero-caseario. L’accordo prevede la moratoria di trenta mesi dei debiti bancari degli allevatori italiani. In pratica, le aziende in difficoltà avranno due anni e mezzo di tempo di sospensione delle rate. “Ora lavoriamo perché le singole banche possano offrire condizioni ancora migliori” è la promessa del ministro Martina. (QN) @ “La fame di domanda mi ha spinto sull’Isola”. Così Gianluca Mech, l’inventore della dieta Tisanoreica, si prepara a sbarcare tra i naufraghi dell’Isola dei Famosi. E su Panorama racconta: “Tra le cose “commestibili” sull’isola ho trovato un’orchidea nativa il cui bulbo è una prelibatezza, sia crudo che cotto. E si troverà in abbondanza la formica culona; sa di cioccolato bianco ed è così buona che rischia l’estinzione”. (Panorama)

Il mondo inquina di meno, le mille proprietà del miele

Il mondo inquina di meno, le mille proprietà del miele

Il mondo ha imparato a inquinare meno. Così Repubblica titola il pezzo di Maurizio Ricci, che riporta i dati dell’Agenzia internazionale dell’energia, secondo cui nel 2015, per il secondo anno consecutivo, le emissioni di Co2 sono rimaste ferme al record raggiunto nel 2013. Una situazione determinata in precedenza dai periodi di recessione globali, ma il collegamento tra l’aumento del gas serra e lo sviluppo economico oggi pare saltato. Il merito? Secondo gli esperti è delle energie rinnovabili “Ma moltissima strada resta ancora da fare”. (La Repubblica) @ Il miele è un alimento dalle mille proprietà ed è anche in grado di contrastare i danni apportati dai pesticidi. E’ il risultato di uno studio condotto da Renata Alleva e supportato dal Conapi, il Consorzio che raccoglie 600 apicoltori in tutta Italia, che ha confermato il potere antiossidante del miele, soprattutto nelle quattro varietà di acacia, castagno, bosco e arancio. (QN) @ Aquile e Daini rischiano di perdere il loro ospedale. E’ l’appello lanciato dal Centro Recupero Animali Selvatici del WWF di Valpredina, nel bergamasco, che con un budget annuale di 25mila euro rischia di dover chiudere i battenti. “Se non arrivano i fondi regionali - ha confermato il direttore della riserva Enzo Mauri - buttiamo via 30 anni di lavoro”. (La Stampa)

Rubriche & appuntamenti

Rubriche & appuntamenti

“Gli agnolotti, in Piemonte, sono il piatto delle feste. Quello delle grandi occasioni”. Lo scrive Paolo Massobrio, che su La Stampa racconta la storia di questo piatto tipico piemontese e che a proposito del suo ripieno aggiunge: “Deriva dagli avanzi di arrosto, triturati e mescolati fra loro insieme a verdure, riso o altro ingredienti". Caratteristici delle Langhe sono gli agnolotti del plin, mentre nell’astigiano la padrone il gobbo e nel Monferrato quello quadrato”. @ APPUNTAMENTI: domenica 20 marzo  a Cartosio (AL) si celebra la primavera con l’evento “Primavera fruttuosa”, sul tema dei frutti e del recupero delle vecchie varietà locali. Ad aprire l’appuntamento insieme alle autorità sarà Emanuela Rosa Clot, direttrice del mensile Gardenia, mentre per tutta la giornata gli appassionati potranno imparare ad innestare, ma anche acquistare piante, fiori e sementi da giardino e da orto con la consulenza dei vivaisti della zona. Non mancheranno i momenti gastronomici, con la possibilità di pranzare sul posto, gustare frittelle dolci e salate, salutari spremute o centrifugati di frutta e verdura. Per info: www.comune.cartosio.al.it

Fuori dalla Tavola

Tempi duri per i furbetti del quartierino, che a Gattinara non avranno più vita semplice per via del “Furbometro”. E’ l’ultima idea del sindaco di Gattinara, in provincia di Vercelli, un questionario che separerà gli onesti dai disonesti permettendo al Comune di accertare se ci sia davvero indigenza o, semplicemente, un abuso a scapito di chi veramente ha bisogno. E i cittadini sono tutti allertati; chi spende troppo per sigarette, viaggi o pay-tv dovrà rinunciare ai contributi. (La Stampa) 

L'assaggio

L'assaggio

Oggi andiamo da Spazio Milano (c/o Mercato di Milano - tel. 02878400), una delle realtà più piacevoli nate in coincidenza con Expo. Al terzo piano del mercato di Milano, con affaccio diretto su Galleria Vittorio Emanuele, questo locale dà lustro a una brigata di giovani chef provenienti dalla scuola di Alta formazione di Niko Romito, che propongono piatti della tradizione interpretati in chiave gourmet. Da provare: sautè di verdure con estratto di sedano e mela, cappelletti ripieni di scampi in brodo di crostaceo e l’agnello brasato con cime di rapa. Ne parla Marco Gatti su ilGolosario.it 

Il Vino

Il Vino

E’ il Bolgheri Superiore Alfeo 2012 di Ceralti (tel. 0565 763989) di Donoratico (Li). Da uve merlot, cabernet sauvignon e cabernet franc, ha colore rosso rubino intenso con riflessi violacei, al naso è di grande eleganza con profumi di frutti di bosco e spezie, nota minerale e balsamica, grande complessità, mentre al palato è caldo, succoso e di grande struttura, con sorprendente equilibrio, armonia, piacevole sapidità e lunga persistenza.

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus