• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 15/01/2015

Adesso

Adesso

Oggi si celebra San Paolo l'Eremita (III - IV sec). Per la rubrica "Cose di casa" consigli utili per ottenere vetri splendenti.

Lotta al bioterrorismo e riscoperta della canapa

Lotta al bioterrorismo e riscoperta della canapa

Controlli severissimi per i servizi di ristorazione e massima attenzione sui parassiti capaci di distruggere intere culture. Così, su Italia Oggi, il direttore del centro di ricerche Agroinnova Maria Ludovica Gullino spiega i rischi legati all’organizzazione di Expo 2015 e le procedure messe in atto per prevenire possibili attacchi di agroterrorismo.”Tutto il materiale in ingresso - spiega l’esperta - sarà filtrato utilizzando rigide procedure, mentre le derrate alimentari e i prodotti vegetali saranno controllati e, una volta  entrati, conservati in modo opportuno”. (Italia Oggi) @ “L’oste deve stare in cucina, non in tv”. Così esordisce Romano Tamani, chef de l’Ambasciata di Quistello, nell’intervista realizzata da Maddalena Bonaccorso su Panorama. Tamani, scelto come ambasciatore Expo del territorio patrimonio Unesco di Mantova e Sabbioneta, a proposito della sua cucina confida: “ All’Expo porterò proprio una cucina splendida e rinascimentale come la volevano i Gonzaga, perché i visitatori di Expo 2015 vorranno conoscere i nostri prodotti, le nostre ricette e i grandi classici italiani che ci hanno resi famosi in tutto il mondo”. (Panorama) @ L’Ossola riscopre la canapa. Su La Stampa la storia dell’associazione Canova, che da anni è al lavoro con architetti provenienti da tutto il mondo per riportare in vita piccoli borghi desolati ma anche antiche coltivazioni. L’associazione oggi è impegnata a far ripartire la coltivazione della canapa con il recupero dei terrazzamenti agricoli abbandonati. (La Stampa) 

Rubriche

Rubriche

Su La Stampa di oggi Paolo Massobrio racconta la storia della famiglia Dettori che in Sardegna, nella zona chiamata “Romangia”, prosegue una tradizione rurale da preindustrializzazione agricola producendo vini dai sapori veri. @ Intanto, “Doctor Chef” Federico Francesco Ferrero nella stessa pagina riporta il suo elogio alla rapa, un anticonformistico simbolo di libertà amato anche da Ariosto @ Infine Rocco Moliterni con un’intervista a Luca Fantin, lo chef italiano che da cinque anni guida le cucine del Bulgari di Tokyo. (La Stampa)

L'assaggio

L'assaggio

Roma con il sole vuol dire Piazza di Spagna e dintorni. Ancor più dopo aver scoperto locali nuovi o antichi allo stesso tempo come questa Antica Enoteca (via della Croce, 76/b - tel. 066787440). Qui le etichette sono centinaia e molte proposte anche al calice. Quel che si mangia è a metà strada fra la merenda con taglieri di ottimi salumi e formaggi, con salse adeguate, e piatti di piacevole esecuzione: insalata di carciofi e cacio, bucatini cacio e pepe (ottimi), agnello al forno con spinaci. Ma anche triangolini di ricotta e speck con salsa di speck e zucchine, fusilli pomodoro e rucola, involtini dell’Enoteca, scaloppine di vitello con funghi misti, arista di maiale con provola affumicata, melanzane e lardo di Colonnata e in chiusura un ghiotto tiramisù. Su ilgolosario.it il racconto di Paolo Massobrio.

Il Vino

Il Vino

Tra i vignaioli veri che stanno facendo onore alla Valtellina c’è senza dubbio Renato Folini (tel. 0342483513) di Chiuro (So), con il suo amore per la terra e la sua passione per la coltivazione della vite e dei campi (chè con la moglie coltivano anche un orto da cui ottengono verdura biologica). Dalla sua vigna nasce il Dos Bel (dal nome del vigneto), Valtellina Superiore Valgella. È un grande rosso, che ha il gusto dell’autenticità. Rubino tenue, al naso ha profumi eleganti di viola, note di frutta rossa, tra cui spiccano la ciliegia, i piccoli frutti, tra cui spiccano la mora e il lampone, sorso schietto, secco ed equilibrato, di buon corpo e lunga persistenza. Da provare con un grande Bitto!  La recensione completa su ilgolosario.it

La notizia

La notizia

Milano sempre più vegetariana. A 105 giorni dall’inizio di Expo, il cui tema cardine sarà “nutrire il pianeta”, il capoluogo meneghino pensa a nutrire sé stesso, confermando abitudini alimentari sempre più salutiste. Sul Giornale di oggi un servizio di Stefano Giani spiega come in città, indicativamente, si contino già 600mila persone “non onnivore”, mentre sul totale degli italiani (gli ultimi dati parlano di un 10% di popolazione che rifiuta la carne) i milanesi occuperebbero addirittura l’8%. Secondo gli esperti, il fenomeno veg si sta espandendo grazie ad una serie di stimoli provenienti da vari settori, primo tra tutti quello del bio. “Personalmente- spiega la presidente dell’Associazione vegetariani italiani Carmen Nicchi Somaschi - l’Avi è riuscita ad avviare una serie di collaborazioni con alcune aziende alimentari per confezionare prodotti compatibili con criteri vegetariani e rispetto al passato sono aumentati i ristoranti che escludono la carne dal menu”. A dare conferma degli effetti benefici di una dieta vegetariana anche il dottore Stefano Cagno, che ammette: “Abolire la carne significa ridurre i rischi di cancro e demenza”. (Il Giornale) @ In tema di alimentazione, dopo i bagordi delle feste arriva il momento di ritrovare la propria forma. Ma come fare? Su Panorama lo spiega Annalisa Testa, sostenendo che il modo migliore per dimagrire sia bere: frutta pressata, centrifugata oppure filtrata. E poi verdure di stagione, erbe e semi oleosi che diventano zuppe pronte all’uso. “Per purificare il corpo basta uno, tre o cinque giorni di digiuno dai cibi solidi - spiega Alexandra Cabarrocas del brand Dietox. E tra i drink più in voga spopolano già quelli vegani e rigorosamente gluten free a base di carota, barbabietola, ananas e zenzero. Prodotti acquistabili online e consegnati a casa freschi il giorno prima del trattamento. (Panorama) 

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn