• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 07/06/2018

La notizia

La notizia

A Torino si apre una settimana a tema cibo: sabato apre il nuovo locale di Adrià nella Nuvola di Lavazza, poi la festa di apertura del Bocuse d’or Off, da domenica la coppa di pasticceria e lunedi e martedì le gare di alta gastronomia legate al Bocuse d’Or. Intanto sempre a Torino sono stati presentati Terra Madre e il Salone del Gusto. Tra le novità il ritorno al Lingotto. @ E sempre Ferràn Adrià si racconta con un’intervista a Marco Trabucco su Repubblica. Spiega il progetto Bullipedia nato per connettere tutto il sapere della gastronomia Occidentale. Ci lavorano trecento tra chef, storici e agricoltori. Nel futuro dello chef spagnolo però c’è anche, dopo l’apertura di Torino, un nuovo laboratorio con cucina a Cala Montijoi, sede storica di El Bulli. E non risparmia le stilettate nei confronti dei colleghi: “Chi ha fatto cucina creativa e ora dice che bisogna tornare alla tradizione , lo fa perché non sa più come andare avanti”.

La famiglia Almondo, i Bastianich e le rubriche

La famiglia Almondo, i Bastianich e le rubriche

La famiglia Almondo, da 600 anni in vigna, ha aperto una nuova cantina nel Roero con l’obiettivo di rispettare la natura. Lo racconta sulla Stampa Paolo Massobrio che ripercorre anche le tappe delle generazioni degli Almondo, dal nonno Giovanni mancato nel 2016 al nipote enologo Federico. @ Lidia Bastianich, dall’orrore delle foibe alla fuga negli Stati Uniti, poi le prime difficoltà Oltreoceano e il successo costruito con tanti sacrifici, insieme al marito e ai figli. Su Sette una bella intervista alla cuoca e imprenditrice che si racconta nel libro My american dream appena pubblicato negli Usa. @ Sulla Stampa segnaliamo le rubriche di Federico Francesco Ferrero dedicate alle aringhe, cibo storico che resiste in molte città del Nord Europa e Edoardo Raspelli che mangi all’Antica Arlica di Peschiera del Garda.

La cura del liscio e l'alimentazione contro il cancro

La cura del liscio e l'alimentazione contro il cancro

La cura del liscio ovvero con valzer e mazurca gli over 65 possono trovare il ritmo giusto per migliorare la circolazione e curare muscoli e schiena. I passi del tango ad esempio aiutano i malati di Parkinson a stare in equilibrio e migliorano la memoria a chi soffre di Alzheimer. (Il Giornale) @ “Non fumare, segui una dieta sana, sii fisicamente attivo tutti i giorni. E ancora: fai in modo di mantenere un peso salutare mangiando principalmente cereali integrali, legumi, verdura e frutta, limitando i cibi con alto contenuto di zuccheri e grassi ed evitando le bevande zuccherate”. Sono alcune delle 12 regole per ridurre il rischio di neoplasie incluse nel Codice europeo contro il cancro. A questo link l’intervista al dottor Pezzana, Direttore Nutrizione Clinica dell’ASL Città di Torino, realizzata da Renata Cantamessa.

Enogastronomia politica

Il nuovo governo è nato in un ristorante e precisamente la trattoria Er Barone di Roma, dove si sarebbero incontrati segretamente Salvini e Di Maio. Lo rivela Oggi che ci ricorda anche come questa trattoria abbia partecipato a “Cucina da incubo” (a questo punto vogliamo Cannavacciuolo ministro)

L'assaggio

L'assaggio

E’ alla Trattoria Scudo di Francia (via Principe Amedeo 30 - tel. 01242433354 - 3389521172) di Agliè (To) con Domenico Arecco che ci racconta una sosta all’insegna della tradizione con agnolotti con fantasie di erbe della Valchiusella e caprino e trota salmonata con mandorle, menta e burro d'alpeggio. A questo link il racconto completo della sosta golosa.

Il Vino

Il Vino

Nascetta del comune di Novello Anascetta 2017 di Elvio Cogno (tel. 0173 744006). Di colore giallo oro, profumi di macedonia misti ad agrumi (che aumentano man mano che il vino si scalda) e frutti esotici. In bocca è fresca ma anche decisamente secca, con un piacevole seppur timido finale sapido. Un assaggio originale e autentico per questo tipo di vino su cui ancora pochi hanno scommesso.

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus