• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 07/02/2017

La notizia

La notizia

Frutta e ortaggi a prezzi stellari. Non arretra il caro verdure che ha investito lìItalia nei giorni scorsi, a seguito dell’ondata di maltempo che ha danneggiato le colture nostrane insieme a quelle spagnole, ovvero i due “orti d’Europa”. Un vero e proprio salasso che non ha risparmiato neppure la grande distribuzione milanese, con prezzi raddoppiati sia nei supermarket sia nei mercati. Su QN di stamane lo racconta Matteo Sacchi, che raccoglie anche le lamentele dei consumatori convinti che dietro agli aumenti di questi giorni si celino tentativi di speculazione. E mentre zucchine, melanzane, broccoli, insalate e finocchi aumentano con numeri a doppia cifra, i grossisti si difendono e assicurano: “Non ci sono speculazioni, solo condizioni straordinarie”. (QN) Dall’ortofrutta al vino, di cui l’Italia si conferma il primo fornitore negli States con una quota di mercato pari al 32,4%. Lo ha annunciato il presidente dell’Agenzia Ice, Michele Scannavini, in occasione dell’evento Vino 2017 andato in scena a New York. “L’Italia ha una solida quota di mercato - ha detto Scannavini - ma prezzi medi nettamente inferiori a quelli della Francia”. Un dato che ha spinto il Ministero dello Sviluppo economico a incaricare l’Agenzia Ice di realizzare un progetto di promozione del vino italiano in America, con un piano da 20 milioni di euro in tre anni rivolto a importatori, consumatori e distributori. (La Stampa) @ E in tema vino una novità è in arrivo anche dalla Francia. Dopo il successo della Cité du Vin con cui Bordeaux ha visto raddoppiare il numero dei suoi turisti, anche il sindaco di Digione, Francois Rebasamen, ha messo a disposizione un’ala del vecchio ospedale medievale per investire sulla Cité internationale de la gastronomie e du vin (lett: Città internazionale della gastronomia e del vino). Il progetto, presentato dal Gruppo Immobiliare Eiffage del valore di 200 milioni di euro, prevederà 600 alloggi, una scuola alberghiera e corsi di formazione enogastronomica. (Italia Oggi) @ Buone notizie in casa Galup. Lo storico marchio legato ai panettoni, dopo il successo della campagna natalizia prevede di chiudere il bilancio nel mese di luglio con un fatturato in crescita del +30% e presenta una nuova linea di prodotti da mangiare tutto l’anno. “Abbiamo lanciato Oleum - spiega su Repubblica il direttore marketing Alberto Mossotto - una nuova linea di prodotti in cui non vengono utilizzati latticini ma olio d’oliva di qualità, dalle ciambelle alle torte”. @ E a proposito di dolci è tutto pronto al MiCo - Fieramilanocity per il Salon du Chocolat, l’evento dedicato al mondo del cacao che dal 9 al 12 febbraio porterà a Milano operatori di settore e semplici appassionati. Su QN di stamane lo annuncia Paolo Galliani, che tra gli ospiti della rassegna cita anche Ernst Knam, il “re del cioccolato” che per l’occasione presenterà una scultura che darà il benvenuto ai visitatori. @ Sul Corriere della Sera è da leggere anche la storia di Giada Prestano, la baby chef dell’istituto alberghiero di Amatrice, fortemente compromesso dalle scosse del 24 agosto scorso, che sarà tra i finalisti ai Campionati di Cucina Italiana in programma a Rimini il prossimo 18 febbraio. E che proprio sul quotidiano lascia un messaggio di speranza: “Noi studenti siamo più forti del sisma”.

Processo ai vegani e trappole nascoste in etichetta

Processo ai vegani e trappole nascoste in etichetta

Ma il vegano, ce la fa? E’ il quesito con cui Repubblica di stamane apre il suo “processo” alla dieta ethical chic seguita da chi ha scelto un’alimentazione senza vitamine, proteine e sali minerali. E mentre l’Istat inserisce nel suo paniere i prodotti vegani, sono molti gli esperti che mettono in guardia dalle carenze della dieta vegetariana in genere, tradizionalmente priva di vitamina B12, calcio, ferro e zinco. Lacune alimentari che possono in parte essere colmate con l’introduzione giornaliera di cibi tra cui uova e latte, grassi e condimenti, semi e frutti a guscio, legumi, patate e cereali. (Repubblica) @ Dalla dieta vegetariana alle trappole nascoste in etichetta. Su Libero di stamane il dottore Luca Bernardo invita a fare attenzione alla dicitura “Senza zuccheri aggiunti”. E partendo dalla distinzione tra confetture e marmellate spiega: “Significa che al prodotto non deve essere aggiunto zucchero, ma neppure dolcificanti come succo di mela, succo d’uva concentrato, malto di mais o sciroppo di riso. (…) La scritta può essere utilizzata solo per prodotti che contengono al massimo mezzo grammo di zucchero per 100 g o ml di prodotto. E la legge è chiara: per usare questo claim, il prodotto non deve contenere zucchero. Quindi nel caso di marmellate o confetture - ad esempio - diventa inammissibile indicarlo in etichetta”. (Libero)

Il personaggio dell'anno

Il personaggio dell'anno

Centinaia di messaggi di congratulazioni sono giunti a Paolo Massobrio dopo la notizia che Italia a Tavola lo ha incoronato “Personaggio dell’anno” nella categoria opinion leader. Oggi La Stampa lo annuncia addirittura in prima pagina, con un approfondimento nell’edizione di Alessandria, mentre Italia Oggi riprende l’articolo di Marco Gatti, pubblicato ieri su IlGolosario.it. Anche Il Piccolo di Alessandria a firma di Massimo Brusasco dedica una pagina a Paolo Massobrio paragonandolo a un venditore di uova. Che devono essere fresche come le notizie della sua comunicazione quotidiana, su giornali e web. Un altro articolo si segnala anche sul sito Italiaatavola, con un’ intervista a Massobrio in cui dichiara: “La TV non basta per avere consenso”. 

Ho capito bene?

Ho capito bene?

Santhià attacca Biella e scoppia la guerra dei fagioli. Oggetto della contesa il primato ottenuto da Chiavazza, rione alle porte di Biella entrato nella storia dei record con 116 paioli di rame utilizzati per una grande fagiolata nel 1996. Una lunga tradizione che anche quest’anno Biella intende rinnovare con l’utilizzo di 130 paioli, ma fortemente minacciata da Santhià, che proprio in occasione del Carnevale il prossimo 27 febbraio scenderà in piazza con ben 150 paioli accesi per preparare la sua mega zuppa di fagioli. Chi la spunterà? (Agli esperti “fagiolari l’ardua sentenza…n.d.r) (La Stampa)

L'assaggio

L'assaggio

Da Ipazia Cibo & Libri (via Francesco Corradi, 64 - tel. 0184572475) di Sanremo (IM). Tra i viottoli del centro storico, un piccolo locale che risponde in parte al modello delle enolibrerie, ma con qualcosa in più: la cucina. Protagonisti all’ora dell’aperitivo sono i vini locali serviti in abbinamento a proposte della tradizione ligure come la sardenaria, la focaccia e la farinata, mentre a cena rubano la scena le golose trofie all’Ipazia (pomodori, pesto, patate, olive e zucchine), i raviolini con ricotta e spinaci, il “brandacuiun” (stoccafisso mantecato con olio e patate) e il coniglio alla sanremasca. Su ilGolosario.it l’approfondimento firmato da Domenico Arecco.

Il Vino

Il Vino

E’ il Rosso Piceno superiore Roggio del Filare 2000 di Velenosi (tel. 0736 341218) di Ascoli Piceno (AP). Un rosso godurioso, di corpo, arricchito di speziature uniche, che tuttavia hanno conservato il frutto copioso del montepulciano abbinato all’eleganza del sangiovese. Un vino vero, che dopo 17 anni ha moltissimo da raccontare.

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus