• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 01/03/2017

La notizia

La notizia

I prezzi dell’ortofrutta accendono l’inflazione, che solo a Milano sale del +2,1% contro il +1,5% del resto d’Italia. “Un segnale che non deve essere visto negativamente - spiega Patrizio Tirelli, docente di economia politica all’Università Bicocca - E’ ancora presto per parlare di ripresa, ma è sicuramente un segno positivo”. Tra le concause dei rincari di frutta e verdura, il clima incerto e il terremoto, ma oltre agli alimentari (+4,4%) ad incidere maggiormente sull’inflazione sono anche i trasporti (+4,4%) e i servizi ricettivi (+4%) (La Repubblica) @ La prima torrefazione a marchio Starbucks dell’area di Europa Medio Oriente e Africa aprirà in piazza Cordusio alla fine del 2018, nell’ex palazzo delle Poste, con un locale di 2.400 metri quadri che creerà opportunità di lavoro per circa 350 persone. Lo ha annunciato ieri a Milano il Ceo della catena americana Howard Schultz, alla presentazione del progetto cui, anche oggi, sono stati dedicati diversi titoli dai quotidiani. Da Alessandro Robecchi, che su Il Fatto Quotidiano apre con il titolo “E’ un bibitone, mica la Gioconda” a Gustavo Bialetti che su La Verità scrive “Di Starbucks beviamo l’espresso, non l’esperienza”. @ Ma a far discutere è anche l'ultima decisione presa dalla Regione Lombardia, che ieri ha approvato una legge che consentirà di trasformare 40 mila scantinati in bar e negozi. Ma mentre per alcuni “Si tratta di una legge innovativa, facile e veloce, che aumenterà l’offerta per imprese e cittadini con effetti importanti per il rilancio del settore edile”, per le opposizioni si tratta di “Un orrore urbanistico destinato a creare getti negli scantinati”. E anche gli ecologisti insorgono. (Il Corriere della Sera)

Liberamensa e nuovi cru del Barolo

Liberamensa e nuovi cru del Barolo

Si chiama Liberamensa ed è il ristorante aperto a Torino all’interno carcere delle Vallette. Una nuova realtà nata sulla scia di quelle già avviate in altre carceri italiane, volta a supportare l’attività lavorativa dei detenuti e a favorire il loro reinserimento in società. Il locale sarà aperto al pubblico il venerdì e il sabato con menu fisso a 30 euro, ma per potevi accedere occorrerà prenotare lasciando luogo e data di nascita, oltre al proprio documento d’intentità. (Repubblica Torino) @ Bugie, cenci, trappole, struffoli o zeppole. Sono solo alcuni dei nomi con cui in Italia si identificano le chiacchiere, frittelle tipiche del Carnevale. Un dolce tradizionale che a Milano è richiestissimo e che oggi viene proposto in diverse varianti, che combinano nuove farine e cotture alternative anche in nome della digeribilità. Lo spiega Roberta Schira, che sul Corriere della Sera segnala i migliori luoghi in cui provarle. @ Ma da leggere, sul Corriere della Sera, è anche la storia di René Redzepi, il celebre chef titolare del Noma di Copenhagen che riaprirà il suo locale con qualche novità: tra i suoi soci ci sarà anche il collaboratore Ali Sonko, il lavapiatti che a 13 anni lo accompagna in cucina. “Il progetto del nuovo locale è fantastico - ha commentato lo chef - Ma cosa sarebbe senza gli uomini?”. @ Novità anche per chef Andrea Ribaldone, che dopo l’addio alle cucine de I Duoi Buoi di Alessandria, gestirà un ristorante a La Morra, nel cuore delle Langhe. Si tratta dell’Osteria Arborina, posizionata tra le vigne del cru Arborina, che sperimenterà anche in cucina con nuovi gusti e presentazioni. (La Stampa) @ E in tema di vino, su La Stampa si parla anche dei due nuovi cru di Barolo entrati a far parte della cantina Giovanni Sordo di Castiglione Falletto: il Barolo Villero 2013 e il Barolo Monprivato 2013. Oggi pomeriggio la presentazione, cui parteciperà anche Paolo Massobrio. (La Stampa)

Quinoa cibo del futuro e la salute che parte dall'infanzia

Quinoa cibo del futuro e la salute che parte dall'infanzia

Il cibo del futuro si chiama quinoa. Superproteica, senza glutine e ricca di fibre, questa pianta originaria delle Ande è sempre più in voga e da molti considerata la risposta alla carenza di cibo che interesserà il nostro Pianeta. Una conferma in questo senso arriva da Nature, che ha pubblicato uno studio secondo cui dai semi della quinoa si può ricavare una superfarina che può costituire una valida alternativa a quella realizzata con i cereali ma che non necessita di abbinamenti con i legumi. Uno pseudo-cereale molto apprezzato anche dai grandi chef, che sempre più spesso la utilizzano per preparare zuppe, polpette o - con l’aggiunta di un po’ di zucchero - anche golosi dessert. (Libero) @ La salute si decide nell’infanzia. Su obesità, infarti, tumori, perfino autismo più del Dna conta lo stile di vita. “I primi mille giorni di vita del bambino sono fondamentali per la sua salute”. E’ quanto detto dal presidente della Società di pediatria preventiva e sociale, Giuseppe Di Mauro, durante la presentazione di un rapporto alla Camera. (Corriere della Sera)

L'assaggio

L'assaggio

All’Ek (piazza XX settembre 50 - tel. 3398548476) di Lecco. Il bistrot che mancava, una novità frutto del talento di due campioni del gusto, Luca Dell’Orto e Marco Locatelli, che hanno unito nella proposta gastronomica i rispettivi percorsi in cucina, dall’uovo pochè con zucca e spuma di carote ai tortelli del plein ai tre arrosti, dalla vitella in crosta di grissini salsa all’amatriciana e cavolo nero alle pizze gourmet elencate alla voce “Lievitazione non chiamatela pizza”. Su ilGolosario.it la sosta di Marco Gatti.

Il Vino

Il Vino

Il Metodo Classico Incanto prodotto da Sant’Anna dei Bricchetti (tel. 3484420363) di Costigliole d’Asti (AT). Uno spumante poco convenzionale, sicuramente non ancora del tutto definito, sfuggente. Eppure, pur essendo alla sua prima sboccatura mostra già un carattere che non potrà che migliorare nei campioni successivi. Si ottiene da uve barbera in purezza, ma la vera particolarità è il tiraggio per cui si usa il mosto di moscato conservato a 0.

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus