La Notizia

Nessuno (o pochi) festeggiamenti nell’estate del 2020. Rievocazioni storiche, feste patronali ed eventi sportivi in programma in tutta Italia sono stati sospesi o già rinviati all’estate del prossimo anno. Tra le motivazioni principali, oltre alle norme di sicurezza imposte dalla pandemia, le ingenti risorse che le amministrazioni comunali avrebbero dovuto spendere per assicurare il distanziamento sociale e consentire lo svolgimento degli eventi. Non fa eccezione il Piemonte, dove sono diverse le manifestazioni che si fermano o subiscono modifiche: dalla festa di Alpaaa a Varallo Sesia all’Oktoberfest di Torino; dal Palio di Asti alla Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola, storico appuntamento che ogni anno attrae turisti da tutte le regioni. Ne parla Floriana Rullo sul Corriere della Sera di Torino. @  In Italia intanto tornano a crescere i contagi, ma cala il numero dei decessi. Su La Stampa il direttore del reparto malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, spiega che il virus che ha fatto più danni è quello arrivato dalla Germania, ma non si può escludere che nel nostro Paese possano esserci altri ceppi del morbo che, al momento, non hanno causato la stessa situazione drammatica di quello tedesco. E a proposito di una possibile seconda ondata invita alla prudenza: “Temo che forse è stato detto troppo a favore di una certa rilassatezza (…) Poi però sono venuti fuori una serie di focolai che dimostrano che in realtà non si è indebolito per niente. L’autunno è ancora lontano e non so cosa capiterà, ma di certo dobbiamo essere preparati a qualunque evenienza”.

Cambio ai vertici di Piemonte Land, la birra fatta con l'ananas

Matteo Ascheri (nella foto) è il nuovo presidente di Piemonte Land of Perfection, il superconsorzio piemontese che dal 2011 offre ai consorzi di tutela un tavolo di confronto atto a indicare operatività e strategie comuni per valorizzare la produzione enologica regionale. Ad affiancarlo, in qualità di vicepresidenti,  saranno Filippo Mobrici e Paolo Ricagno. @ L’Albugnano 549, il vino doc dell’alto Nebbiolo del Monferrato, arriva sul mercato. Oggi, presso la sede AIS Piemonte di Torino, i soci e le istituzioni locali e regionali hanno presentato il progetto di sviluppo enologico e territoriale partecipato da 4 Comuni: Albugnano, Castelnuovo Don Bosco, Passerano Marmorito e Pino d’Asti. Con le prime 1000 bottiglie l’Associazione Albugnano 549 suggella così un percorso che vanta secoli di storia: i primi documenti che parlano dei vini di Albugnano risalgono al 1148, e per molti secoli la storia di questi vini si è intrecciata con quella della Canonica di Vezzolano e dei suoi abati. @  In Sudafrica torna il proibizionismo. La nuova ondata di divieti anti-Covid voluta dal presidente Cyril Ramaphosa, il 12 luglio scorso si è concretizzata con un ulteriore giro di vite sugli alcolici, di cui sarà vietata la vendita in tutto il Paese. Una decisione che da un lato ha alimentato il mercato nero, dall’altro ha fatto schizzare alle stelle il prezzo degli ananas, utilizzati dagli africani per preparare una birra casalinga in quanto il lievito, principale ingrediente della fermentazione alcolica, vive naturalmente sulle loro bucce.

Rubriche e appuntamenti

Su TuttiGusti de La Stampa Paolo Massobrio celebra “le meraviglie del biancolella”, un vitigno arrivato a Ischia dalla Corsica che trova una delle sue interpretazioni migliori nelle bottiglie prodotte dalla famiglia Cenatiempo. @ Sulle stesse pagine anche la rubrica di Edoardo Raspelli, che questa settimana recensisce con votazione di 14,5/20 il Loro&Co Bistrò di Trescore Balneario, che è anche il miglior ristorante della Lombardia nell’edizione 2020 del GattiMassobrio. @ E’ stata confermata, per i prossimi 28 e 29 agosto, la 27^ edizione del Premio Vermentino, kermesse di respiro nazionale organizzata ogni anno dal Comune ligure di Diano Castello. La rassegna, per la prima volta spalmata su due giornate, prevederà, oltre ai lavori della commissione per decretare la migliore espressione di Vermentino, anche degustazioni aperte al pubblico, esposizione dei produttori, visite guidate, conferenze, punti ristoro, mercatino dei prodotti tipici, spettacoli serali e passeggiate per i sentieri della zona. Tra i territori partecipanti ci saranno anche la Versilia, la Gallura e - per il primo anno - l’Umbria, mentre a presiedere la giuria composta da 8 sommelier espressi in pari numero da Air e Fisar, sarà il nostro Paolo Massobrio.

Ho capito bene?

I dinosauri non si sono proprio estinti, si sono trasformati…in polli. Un recente studio delle università americane di Harvard e del North Carolina ha individuato un gruppo di proteine presente nelle nostre galline domestiche e contemporaneamente nel materiale estratto dai reperti dei dinosauri. Sarebbe invece assente nelle lucertole che quindi non deriverebbero dai dinosauri. Insomma il parente più vicino del T-Rex sarebbe un pollo.

L'assaggio

Al ristorante Da Gigi (piazza IV Novembre, 4 • tel. 0341 840124) di Crandola Valsassina (LC). Un presidio di qualità, dove trovare una calorosa accoglienza, oltre a una cucina ghiotta e versatile, perfettamente espressa da piatti come il vitello tonnato con magatello e zabaione all’acciuga, gli scapinasc, i fiori di zucchina in farcia di grano saraceno, speck e fonduta al Bitto o il petto d’anatra cotto rosé in sfoglia al rosmarino, pesca duchessa, mandorle e soia. Su ilGolosario.it la sosta di Paolo Massobrio.

 

 

Il Vino

Il Valle d’Itria Minutolo 2018 di Polvanera (tel. 080 758900) di Gioia del Colle (BA). Dal colore giallo paglierino con riflessi verdolini, al naso ha profumi floreali di biancospino e di agrumi che ricordano lime e bergamotto, sentori di pesca, note di camomilla e muschio, mentre in bocca ha nota delicatamente aromatica, personalità, gustosa vena fresco-sapida, e buona persistenza.