La Notizia

Si chiama Baunilla la pasticceria di Milano che ha la particolarità di non accettare contanti, ma solo pagamenti con carta o telefonino. Una scelta ben precisa che sta però facendo discutere: da un lato chi la saluta come una grande idea e chi invece polemizza dichiarandosi “No pos”. I titolari: “Così evitiamo furti e dimostriamo di non evadere”. (Repubblica Milano) @ La vendemmia riaccende la guerra dei prezzi del Prosecco. Stando al sito della Borsa Merci di Treviso, il Prosecco ad oggi risulta ancora non quotato e questo per coprire un braccio di ferro in atto tra i “rialzisti” e, dall’altro lato, coloro i quali vorrebbero introdurre una sorta di “price cap” anche per il vino più richiesto del mercato, allo scopo di evitare speculazioni sui prezzi. Una nuova fase della partita si giocherà oggi, con la convocazione della Commissione Prezzi negli uffici della Camera di Commercio dove sono rappresentate tutte le componenti del mondo vino, dai produttori agli imbottigliatori. (Corriere di Verona) @ Su ilGusto.it oggi Paolo Massobrio racconta i vini di Kurtin, cantina vitivinicola secolare a nord-est di Cormons, nel Collio, che in vista della quasi totale acquisizione da parte dell'imprenditore Ulisse Bellesso mostra un futuro che sembra già segnato: valorizzazione del territorio e dei vitigni maggiormente vocati. @ Il modello di Alba si confronta con l’enoturismo del mondo, che dal 19 al 21 settembre si darà appuntamento in Langa per la sesta Conferenza dell’unito sul Turismo del Vino. Obiettivo del forum, come emerso in conferenza stampa - presenti il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, il presidente della Regione Alberto Cirio, l’assessore piemontese al Turismo Vittoria Poggio, il sindaco di Alba Carlo Bo e il presidente dell’Atl Langhe Monferrato Roero Mariano Rabino - è stata l’occasione unica di ospitare, per la prima volta in Italia, questo evento internazionale che verterà principalmente su tre grandi temi: innovazione, creatività e sostenibilità. L’approfondimento i Roberto Fiori su La Stampa di Cuneo. @ Si svolgerà invece il 29 e 30 settembre, alla Fiera di Bergamo B2Cheese, l’unica fiera nazionale riservata agli operatori della fjliera lattiero-casearia. All’evento prenderanno parte 100 imprese, consorzi e operatori stranieri. (Corriere della Sera di Bergamo)

Animalia

L’aragosta del Maine finisce nel mirino ambientalista, ma scoppia la rivolta dell’industria della pesca. La tempesta è scoppiata dopo che l’organizzazione Seafood Watch, che stila l’elenco dei prodotti ittici sostenibili, ha inserito tra quelli da evitare il pregiato crostaceo, fulcro dell’economia del pesce dello stato americano, in quanto rappresenterebbe un rischio eccessivo per i rari esemplari di balene del Nord Atlantico a causa delle reti utilizzate per cacciarle. Ma se per questo motivo le aragoste sono già scomparse dalle tavole di diversi ristoranti del Maine, i membri dell’industria di pesca dell’aragosta hanno invece respinto la valutazione, affermando che non c’è stata nessuna interazione documentata con una balena in quasi due decenni. (Il Giornale)

L'assaggio

Al ristorante Selvatico (via Silvio Pellico, 19 • tel. 0383944720) di Rivanazzano Terme (TO). Accoglienza, professionalità e una grande cucina che racconta il territorio e la tradizione è il patrimonio di cui godere nel ristorante della famiglia Selvatico, che dal 1912 è un baluardo del gusto. Tra i piatti di un menu modulato sulla stagionalità, ecco allora i salumi serviti con la schita o l’insalata di porcini crudi della Val d’Aveto con lamponi, sedano e Grana Padano; quindi i malfatti di borragine, erbette, ricotta con burro, salvia e fiori essiccati e le lumache di Cherasco in umido con i finferli. Su ilGolosario.it la sosta di Marco Gatti.

Il vino

E’ stata una scoperta di Golosaria Monferrato, la cantina Zanello di Rosignano Monferrato, che è anche agriturismo e su prenotazione offre merende con i propri salumi. La trovate in frazione san Martino e nella produzione ecco Barbera d'Asti ma anche Monferrato Freisa, Piemonte Bonarda e questo Grignolino del Monferrato Casalese “Per Pietro” 2020 dal colore rubino trasparente che vira all’arancio, al naso ha note di amarena e metalliche; in bocca piace il suo equilibrio elegante, ma anche la carezza dei tannini che ne fanno un Grignolino iconico, per una cantina da conoscere.