La notizia

Aumenta il senso civico degli italiani. E’ quanto emerso da un sondaggio Ipsos-Comieco condotto su 502 persone tra il 20 e il 28 maggio, che ha evidenziato come l’emergenza Covid-19 abbia fatto emergere il “bravo cittadino” che è in ognuno di noi, dalla salute all’ambiente, e valorizzato la riscoperta delle regole. I dati della ricerca saranno presentati domani, alle 9.30, dall’ad di Ipsos Nando Pagnoncelli e dal direttore di Comieco Carlo Montalbetti in occasione della Civil Week Lab, in diretta streaming dalla sala Buzzati del Corriere della Sera. @ In trattoria c’è un’Italia che non si arrende. Su Avvenire di stamane l’appello di gusto di Paolo Massobrio è dedicato alle difficoltà della ripresa nel post-lockdown, ma anche all’importanza delle tante iniziative solidali intraprese, una cartina tornasole di quell’Italia che continua a sorridere e sperare. Come nel caso del ristorante 18/28 di Milano che offre pasti a chi ha perso lavoro o di Alberto Paltrinieri, il produttore di Lambrusco di Sorbara che ha creato un Lambrusco speciale i cui proventi saranno destinati al Banco Alimentare. O come Giacomo Poretti e Luca Doninelli, che per assecondare la necessità di stare all’aperto, porteranno il teatro in mezzo alla gente. L’approfondimento a questo link. @ Non separatori di plexiglass, ma ariosi gazebo all’aperto. E’ la strategia adottata a Piozzo (Cuneo) nella maxi-area all’aperto annessa al Baladin Garden. “Spazi all’aperto e all’aperto coperti” spiega su La Stampa il patron Teo Musso, che su 13mila metri quadrati da venerdì scorso accoglie clienti in sicurezza e senza barriere, ma nel rispetto delle disposizioni del Governo. @ Stangata sui centri estivi per ragazzi, con tariffe aumentate fino al 300%. Le strutture pubbliche sono ancora chiuse, e in quelle private le spese per i protocolli anti-Covid pesano sulle spalle dei genitori. E le famiglie denunciano: “Qualcuno specula anche sui bonus baby-sitter”. @ E sulle stesse pagine si parla anche degli effetti psicologici - spesso poco considerati - che il lockdown ha avuto sui più piccoli. “Durante questi mesi - spiega il presidente di telefono Azzurro Ernesto Caffo - i ragazzi si sono chiusi in una dimensione inaspettata, senza consapevolezza. Disturbi d’ansia, dell’umore, del sonno e dell’alimentazione sono tra i sintomi più diffusi. (…) La cura è ritrovare gli amici!”.

Segnali di ripartenza, nel segno della sostenibilità

I segnali del risveglio economico ci sono già e la sostenibilità aiuterà la ripartenza. Parola dell’ad di Eni Claudio Descalzi che in un’intervista sul Corriere della Sera spiega: “Stiamo lavorando per arrivare a tagliare nel 2050 l’80% delle emissioni”. @ In Toscana si fanno birra e liquori con i fiori della canapa: grazie a un progetto in collaborazione con l’Università di Pisa è ora possibile sfruttare questa parte della pianta finora considerata uno scarto agricolo. (Italia Oggi) @ EuroCompany, l’azienda di Russi (Ra) che lo scorso anno ha animato l’area di Golosaria dedicata ai cibi del benessere, valorizza la filiera della nocciola della Tuscia e della noce di Sorrento con un nuovo progetto. L’azienda si impegna a garantire il contatto diretto con i coltivatori a cui è assicurata una giusta remunerazione per il loro prodotto stabilendo accordi di almeno tre anni. @ La storia di Pellegrino Artusi fu segnata da un tristissimo fatto di sangue. Lo racconta un nuovo libro di Paolo Cortesi dedicato al padre della cucina italiana “Il borghese diffidente” che pone come momento cruciale nella vita del gastronomo il 25 gennaio 1851 quando la sua famiglia fu assaltata, derubata e malmenata dalla banda del Passator Cortese.

Ho capito bene?

Un hotel tedesco vietato alle persone superiori ai 130 chili. Secondo la proprietaria l’arredamento non sopporterebbe un peso eccessivo e così nella pubblicità è fatta esplicita menzione della preferenza per i clienti che fermano l’asticella del loro peso al di sotto dei 130 chili. Immediatamente denunciata, per i giuristi però potrebbe anche avere ragione: nella nuova legge sulle discriminazioni, infatti, non si fa menzione del peso.

L'assaggio

All’agriturismo Cascina Madonnina (via Cascina Madonnina, 17 • tel. 02 93595320) di Pregnana Milanese (MI). Alle porte di Milano, un’oasi di pace in cui scoprire i prodotti a base d’oca (da assaggiare o acquistare), soggiornare e rilassarsi. A tavola si inizia con i crostini con paté d’oca, olive nere e pomodori secchi. Quindi il salame e il prosciutto d’oca, gli agnolotti ripieni d’oca con zafferano e fiori di zucca e il gran piatto delle carni d’oca appena scottate sulla pietra. Su ilGolosario.it la sosta di Paolo Massobrio.

 

Il vino

Bolgheri Superiore “Le Gonnare” di FABIO MOTTA (tel. 346 140 3750) di Castagneto Carducci (LI). E’ la punta di diamante dell'azienda (merlot 85% - syrah 15%), dove si evince un profilo organolettico mediterraneo, arricchito da sentori di pepe nero e chiodi di garofano. Piacevolissima la sapidità  di sottofondo.