La Notizia

Prende il via il periodo natalizio e si accende il dibattito tra Governo e Regioni sulle restrizioni previste per le festività. Ma il premier Conte mantiene la linea della cautela. E se, in vista del prossimo Dpcm, sembra ormai certa la decisione di sospendere - dal 21 dicembre al 6 gennaio - i viaggi e tenere chiusi gli impianti sciistici e gli hotel di montagna, anche sui ricongiungimenti prevarrebbe la linea dura, che vieterà di raggiungere nonni, parenti o congiunti oltre al proprio comune di residenza. Sul nodo ristoranti, Italia Viva ha chiesto al premier di tenere aperti i locali per il pranzo del 25 e 26 dicembre e la proposta ha aperto una discussione in seno al Governo. (QN e La Verità e Il fatto Quotidiano) @ Sulla chiusura delle località montane interviene anche Maurizio Belpietro, che su La Verità definisce questa decisione una “condanna a morte” per interi centri che vivono grazie alla stagione invernale e che si troveranno costretti a regalare introiti e dipendenti ai concorrenti di oltre confine. @ Il Covid lascia strascichi non soltanto fisici, ma anche psicologici. E’ di qualche giorno fa la notizia che in Giappone in un mese soltanto, sono stati superati i 2.000 suicidi e anche in Italia il livello di allerta resta alto. L’allarme arriva dal Dipartimento di Salute mentale di Lodi che segnala, nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 3 giugno scorso, un centinaio di accessi al pronto soccorso per tentati suicidi, con casi in aumento anche tra il personale sanitario. Come anche per il Giappone, protagoniste di questi gesti gesti disperati sono in prevalenza le donne, nel 75% dei casi italiane con un’età media di 40 anni. Una situazione grave che è stata confermata anche dai risultati di un questionario sottoposto dall’Università di Tor Vergata a un campione di 18 mila persone: tra queste il 37% presenta sintomi di disturbo post traumatico da stress; il 17% ha sintomi depressivi, il 20% ansia severa, il 7% insonnia e il 21% stress. (Il Giornale) 

Il rito del kimchi e la plastica che resiste alle alte temperature

La foto notizia di oggi è dedicata al rituale del kimchi, un piatto tradizionale coreano a base di verdure fermentate, spezie e salsa di pesce. Un cibo che ispira convivialità e la cui preparazione, nel giorno del Kimjang (a fine novembre) rappresenta ancora oggi un rituale imprescindibile per molte famiglie. (La Stampa) @ Nasce la plastica vegetale resistente ai piatti bollenti. L’invenzione è di un team di ricercatori della Northeastern University di Boston, che ha creato una miscela con fibra di bambù e scarti della canna da zucchero con la quale ha dato vita a un set di stoviglie biodegradabili monouso. Il nuovo materiale è resistente alle altissime temperature, non è tossico, è ecologico, impiega soltanto 60 giorni per decomporsi completamente e, dettaglio non trascurabile, ha un costo di 2.333 dollari per tonnellata, quasi la metà rispetto ai 4.750 delle stoviglie di acido polittico e poco più dei 2.177 dollari di quelle di plastica. (Italia Oggi)

Il pensiero

Quello di oggi è affidato a Paolo Massobrio, che su Avvenire parla di Marta Basso, una ragazza di Vicenza poco più che ventenne, che pubblica sui social delle riflessioni sui bisogni della sua generazione e in cui consiglia di guardarsi dentro perché ognuno di noi può avere qualcosa di utile e importante per l'altro. Per Massobrio, le risorse dei giovani, parcheggiate in questo forzoso lockdown, rischiano di implodere se non riescono ad esprimersi. Il titolo del libro del Papa, “Ritorniamo a sognare - La strada verso un futuro migliore”, è un auspicio che va in questa direzione e che va dritto alla relazione, perché non ci si salva da soli. Il dialogo, le relazioni, il cercarsi devono esserci sempre, anche attraverso i nuovi mezzi di comunicazione. Per questo occorre non scartare nulla per tenere vive le relazioni e al Governo di includere anche i millennials nelle decisioni e nelle azioni da intraprendere.

Ho capito bene?

Litiga con la moglie e, per smaltire la rabbia, esce dalla sua casa di Como e si mette a camminare. Non l’incipit di una barzelletta ma quanto fatto realmente da un 48enne comasco, che dopo una “passeggiata” di 450 chilometri è stato fermato dalle forze dell’ordine e multato di 400 euro per aver violato le regole anti-Covid. Avvisata del ritrovamento del consorte, la moglie è partita per andarlo a recuperare. (Se abbiano litigato nuovamente o fatto la pace non ci è dato saperlo…ndr) @ Un monumento dedicato al Wurstel bianco. E’ quello realizzato dallo scultore inglese Bob Budd che è stato eretto a Monaco di Baviera, patria di questa specialità, e che è già stato adottato come simbolo contro la globalizzazione. (Italia Oggi)

L'assaggio

L’assaggio di oggi è con le proposte delivery del ristorante Da Giulia (tel. 02 365 12177) di Milano. Un grande ristorante con un altrettanto valido servizio di delivery, che porta a casa il meglio della cucina marinara e delle specialità pugliesi e siciliane. Da non perdere il “Piatto di crudo della Giulia” (gamberi rossi e scampi di Mazara del Vallo marinati alla catalana con tartare di tonno su letto di insalata e agrumi); il Plateau di frutti di mare crudi; le cozze al gratin e il carpaccio di tonno. Su ilGolosario.it il nostro approfondimento. 

Il vino

Brindiamo con la Nascetta prodotta dalla cantina di Mauro Marengo a Novello (CN). Dal colore paglierino, ha naso di buona intensità, aromatico e floreale, con profumi che ricordano mimosa, fiori d’arancio, eucalipto, sentori di limone, fiori d’acacia, timo, sorso sapido e persistente, con note rinfrescanti di lime e piacevole retrogusto di achillea. Un vino che ci ha stupiti!