Il risotto alla milanese è uno dei primi piatti più noti della cucina lombarda e una bandiera della cucina italiana nel mondo. Perfetto in ogni occasione

Ingredienti

  • 400 g di riso superfino Carnaroli
  • 1,5 lt (circa) di ottimo brodo di carne (non di dado)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco *
  • 0,3 g di zafferano in pistilli
  • 4-5 cucchiai di Grana Padano grattugiato
  • 1/2 cipolla piccola
  • 80 g di burro * il vino bianco è un’aggiunta attuale, non era previsto nella ricetta antica.

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

primi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

20 min

COTTURA

20 min

PREPARAZIONE

Tritate la cipolla e fatela appassire in un tegame, a fiamma bassissima, in poco più di metà del burro. La cipolla dovrà diventare morbidissima senza prendere colore. I milanesi dicono che la cipolla deve “palpare”. Per un miglior risultato, coprite il tegame e spegnete la fiamma di tanto in tanto. Unite il riso e fatelo tostare per un paio di minuti a fuoco moderato, mescolando con un cucchiaio di legno. Irrorate con il vino bianco, fate evaporare completamente, mescolate e bagnate con 2 mestoli di brodo bollente. Proseguite la cottura versando altro brodo man mano che viene assorbito dal riso e mescolate continuamente con un cucchiaio di legno. Nel frattempo, sbriciolate finemente lo zafferano schiacciandolo con il dorso di un cucchiaio; quest’operazione va effettuata dopo aver scaldato i pistilli fra due fogli di alluminio appoggiandovi sopra un pentolino caldo o un ferro da stiro. Diluite lo zafferano sbriciolato in una tazzina da caffé di brodo caldo poi incorporatelo al riso dopo circa 8-10 minuti di cottura. A cottura ultimata (15-18 minuti), il risotto dovrà essere all’onda, cioé molto morbido. Ritiratelo dalla fiamma, mantecatelo con il burro rimasto e il Grana e lasciatelo riposare per un minuto prima di servirlo.