Valcalepio Rosso “Dionisio” - Valcalepio Rosso Riserva “Bartolomeo” - Valcalepio Bianco “Melardo” - Bergamasca Bianco “Giustino” (incrocio Manzoni 6.0.12, chardonnay, pinot grigio) - Terre del Colleoni Incrocio Manzoni 6.0.12 “Faustino” - Spumante Brut Millesimato “Celestino” - Spumante Moscato Rosso “Alberico”
TOP HUNDRED Moscato di Scanzo “Serafino”

Testo publiredazionale

Il cuore rivolto alla tradizione e la mente proiettata nel futuro: questa la filosofia che dal 2003 caratterizzaIl Cipresso, azienda agricola di medie dimensioni che ha sede in una splendida villa colonica del 1600, finemente ristrutturata e immersa tra i vigneti. Nei suoi sette ettari di vigneto vengono coltivate pregiate uve secondo i dettami dell’agricoltura biologica, certificata dalla vendemmia 2018. Nel corso del 2019 hanno debuttato i primi due vini bio dell'azienda, i bianchi Faustino (Incrocio Manzoni Terre del Colleoni DOC) e Melardo (Valcalepio Bianco DOC). Nel 2020 sarà pronto il rosso bio Dioniso, Valcalepio rosso DOC, nel 2021 Serafino, il Moscato di Scanzo DOCG e nel 2022 Bartolomeo, il nostro Valcalepio Rosso Riserva DOC. Sono tutti frutto della stupenda vendemmia 2018 valorizzata da un altro importante passo avanti aziendale, la costruzione, nel 2017, di una nuova cantina a cui si affianca un nuovo spazio espositivo in cui è possibile degustare e acquistare tutti i vini ed un ampio assortimento di confezioni regalo.
Fiore all’occhiello tra i vigneti è quello storico di Moscato di Scanzo, di oltre 30 anni di età, da cui si ottengono delle uve di altissima qualità, passite e poi delicatamente vinificate per ottenere il prezioso Moscato di Scanzo DOCG. L’innovazione è stata applicata anche nel tradizionale processo di appassimento delle uve di Moscato di Scanzo, ovvero con la realizzazione del moderno impianto, a temperatura e umidità controllata, che consente di mantenere gli aromi primari delle uve di moscato, permettendo che giungano autentici fino al palato.
Oltre al Moscato di Scanzo e agli altri vini bio, Il Cipresso produce anche Giustino, un bianco integralmente fermentato ed affinato in piccole botti di rovere francese a produzione limitata a 1000 bottiglie, Alberico, uno spumante dolce rosso che si ottiene dalle pregiate uve di Moscato di Scanzo e Celestino, spumante brut millesimato metodo classico prodotto con uve di chardonnay ed Incrocio Manzoni.

Top hundred

Top Hundred 2007: Moscato di Scanzo “Serafino” 2003

Una realtà d’eccellenza questa cantina, che conta su quattro ettari di vigneti nella bella conca del comune di Scanzorosciate, e sulla splendida villa Seicentesca, in cui sono stati ricavati i moderni spazi per appassimento delle uve, vinificazione e affinamento. Qui tutto è fatto con meticolosità e passione. In particolare, gli sforzi sono rivolti alla produzione del Moscato di Scanzo. Realizzato da uve poste in appassimento per circa trenta giorni, una volta nel bicchiere ha colore rosso rubino lucente, al naso ha profumi di rosa, note aromatiche, confettura, spezie, gusto dolce, ma non stucchevole. Una perla, da meditazione.