Su Avvenire Paolo Massobrio riflette sull'importanza del giornalino di paese per dare un'identità alla comunità

Oggi su Avvenire Paolo Massobrio racconta dell'incontro con don Silvano Lo Presti, il parroco di san Desiderio di Calliano che lo ha accompagnato a visitare la chiesa del paese con dipinti del Caccia e poi gli ha mostrato il bollettino parrocchiale. Massobrio lo ha letto tutto d'un fiato scoprendo tante notizie: di storia e arte, di cultura e missioni, di sport e della vita che è ripartita; il tutto ben presentato graficamente.

La riflessione che sorge spontanea, soprattutto a fronte dei disordini di questi giorni, è che un paese che "ha smarrito la memoria difficilmente si appropria di ciò che vale nel presente".

Massobrio conclude il suo pezzo citando le parole dell'editoriale del parroco di Calliano: “Non ci sono tempi tristi o perdenti. Ci sono solo tempi per essere buoni".

Per leggere l'articolo completo clicca qui