Vino e miele nel parco paleobotanico dell’Anglona

Nel cuore del parco paleobotanico dell’Anglona, dove emergono i resti di una foresta pietrificata unica nel suo genere, formatasi tra 30 e 15 milioni di anni fa, su un terreno calcareo misto a marne con strati a tratti argillosi,si svolgono le attività di Tenute Rossini. L’azienda è principalmente volta alla salvaguardia dell’ambiente, e alla territorialità dei prodotti.
Nasce con l'amore per la terra del suo fondatore Luigi Rossini, il cui credo è tutto racchiuso nel suo motto “Keret fattu cun amore“ (anche il lavoro più duro va fatto con pazienza e amore), ora preso ad esempio e portato avanti dal figlio Massimo che, dopo esperienza ventennale come imprenditore di successo in Inghilterra, ha deciso di fare il passo inverso rientrando a casa, nel piccolo paesino di Laerru, nel nord della Sardegna.


Qui Massimo, assieme al fratello Fausto, alla sorella Rossella e alla mamma, porta avanti la sua produzione che spazia dai vini all’allevamento delle api e relativi prodotti, fino ai percorsi introduttivi di sensibilizzazione ambientale per bambini e adulti, con visita alle vigne e agli alveari e alle degustazioni in cantina. Garantisce la cura per la stagionalità, che riflette quanto la natura e ciascuna annata offre. Ognuno dei nostri prodotti rappresenta il dinamismo delle produzioni: nessun vino, nessun barattolo di miele potrà mai essere uguale poiché segue l’evoluzione che la stagione e le varie annate comportano, ogni vino parla di fatica ed energia, di sole e nutrimento del terreno secondo le logiche di sostenibilità ambientale perseguite con dedizione e impegno.