• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

I Tonola, una delle famiglie orgoglio dell'accoglienza e della cucina italiana

Marco Gatti | 08-11-2016

A Villa di Chiavenna La Lanterna Verde, Corona radiosissima e locale del cuore del GattiMassobrio tra i migliori d'Italia!

L'edizione di Golosaria che si è chiusa ieri è stata clamorosa. Il MiCo, la sede dell'evento, per tre giorni è stata "la casa del grande popolo della qualità italiana". Artigiani del gusto, titolari delle magnifiche boutique del gusto, vignaioli, ristoratori e cuochi. Alfieri del bello (attraverso il buono), che nel nostro paese sono vero fattore di "Civiltà" (tema di quest'anno di Golosaria) attraverso un lavoro e sacrifici spesso nemmeno riconosciuti. A Golosaria, il palcoscenico tutto per loro, come un grande grazie per tutto quello che fanno.

Tra loro eroici fuoriclasse del gusto come i Tonola di Villa di Chiavenna, titolari di quella Lanterna Verde (fraz.San Barnaba, 7 - tel. 034338588) che è baluardo di italianità al confine con la Svizzera, sulla strada che porta in Engadina e sale a Saint Moritz. Il ristorante è di emozionante bellezza, con la grande sala, con legno, camino, dipinti, tavoli apparecchiati in modo impeccabile, che è gioiello di charme, il meraviglioso dehors che è splendido approdo per chi ama mangiare all'aperto in estate. A guidarlo una famiglia intera, i Tonola, con una professionalità di ciascuno, che è vero orgoglio italiano.

Serviti con attenzione sartoriale, dalla cucina avrete piatti di magistrale esecuzione, sintesi formidabile di tecnica e genio gastronomico. In tavola, oltre a proposte che il popolo dei golosi "pretende" in menù - specialità diventate ormai veri "must" della cucina italiana - ossia trittico della trota, tajadin dulz de Villa, tradizionali pizzoccheri di grano saraceno, da un menù che sapientemente si modula sulla stagionalità delle materie prime, potrete avere creazioni a tutta gola come il torchon di foie gras d'oca con frutta secca zucca senapata e pan brioche, ravioli di castagne con spuma di Grana Padano zabaione "Uova di Selva" e cavoletti di Bruxelles, coscia di cervo in due cotture crema di carote taroz e mela selvatica di San Barnaba. Castagne marron glacé e mela cotogna sarà la chiusura di una sosta entusiasmante.

Si avvicina la stagione dello sci? Bene. Se siete in zona questa è una sosta del cuore del GattiMassobrio! Questa è una nostra straordinaria Corona!

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

TAGS
ristoranti
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn