• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

La cucina toscana incontra quella internazionale

Emanuele Sanguineti | 05-02-2019

Bao Necci Quack, cappellacci Tutankhamon, Umano 1 Cervo 0: la creatività dello chef Giuliano Grub

Situato nei locali un tempo laboratorio del famoso artista pittore e scultore Carlo Gentili, nel pieno del suggestivo centro storico di Grosseto (Via Giuseppe Garibaldi 42 - tel. 0564 20398), il Bistrot degli Artisti (www.bistrotdegliartisti.it) è ispirato ai locali Jazz e Blues degli anni '50; alle pareti opere d’arte contemporanea deliziano lo sguardo.

La carta è breve e fenomenale, lo chef Giuliano Grub sa stupire con elementi tipici della tradizione toscana e mediterranea che si incontrano con ingredienti tra i più interessanti della cucina internazionale.

Tra gli antipasti ci siamo innamorati con i Tre porcellini in castagna, rognone in omento scottato alla francese servito su crema di zucca e ginger e guarnito con guanciale croccante e castagne al vapore. Abbiamo trovato altre proposte interessanti nei Bao Necci Quack, necci lucchesi ripieni di ricotta mantecata serviti su mosto d'uva cotto che si accompagna con un mitico torcione di foie gras.

Tra i primi abbiamo preferito i cappellacci Tutankhamon cappellacci ripieni di faraona, adagiati su un fondo faraonico e ristretto di yuzu giapponese, completati con polvere di pomodoro. Ma è da provare anche la lasagna imperiale del cacciatore, quattro strati alternati di ragù di cervo e ragù di cinghiale, tutti nappati con besciamella di latte di capra, servita bagnata da una cascata di caprino fondente.

Tra i secondi commovente Love Story, ovvero piccione in doppia cottura: suprema alla francese e aletta scottata al vivo, dominato da un'incantevole scaloppa di foie gras, il tutto deliziato da una riduzione di prugne, frutti rossi e sherry. Apprezzabile per morbidezza e gusto anche Umano 1 Cervo 0, bocconcini di cervo marinati per 24 ore nel Sangiovese assieme a un bouquet di erbe aromatiche e poi cotto a fiamma lentissima con olive taggiasche, arricchito con funghi shitake.

I dolci mantengono il livello di eccellenza, abbiamo apprezzato Senza Vergogna, bavarese alla nocciola su fondo di cioccolato bianco e copertura di cioccolato amaro 72%. Il pane e i grissini sono fatti in casa, le entrée sono da urlo!

Il servizio, di altissimo livello, è guidato dal maître Diego Cortese.

La carta dei vini è ampia, con scelte dal territorio non scontate e diverse eccellenze da tutta Italia e dall’estero, buona scelta anche per distillati, amari e vini da dolce.

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn