• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Villa Cavalleri: la sorpresa di tanti piatti di pesce

Arnaldo Cartotto | 15-07-2019

In un'antica dimora dell'Ottocento l'accoglienza della famiglia Salvadego, una cucina di terra e di mare, una ricca carta dei dolci per una bella sosta

La Locanda Ristorante Villa Cavalleri (tel. 0163 831120 - www.locandavillacavalleri.it) sta nel centro storico (Corso Valsesia, 157) di Gattinara (Vc) in un’antica dimora del XIX secolo in stile neoclassico nelle cui cantine a fine Ottocento erano ospitate venti grandi botti in rovere da 100 ettolitri l’una di proprietà di Battista Cavalleri, all’epoca uno dei principali viticoltori della città.

Nelle due accoglienti sale del ristorante possono trovare posto circa 50 persone, mentre al piano superiore vi sono 5 ampie camere arredate in stile moderno e dotate di ogni comfort. Il locale è gestito dalla famiglia Salvadego (Lorenzo con la moglie Doriana e la figlia Selena), il servizio è adeguato, premuroso ma non invadente.

Il menu si è rivelato una sorpresa, con la presenza in pari misura di piatti di terra e di mare, con lieve prevalenza di questi ultimi per i quali è ben descritta in carta la provenienza del pesce. Provato con soddisfazione un menu tutto pesce con insalatina tiepida di mare con pesce fresco del giorno, sarde in saor del Polesine, capesante gratinate alla provenzale, linguine all’astice, calamari alla griglia con verdure, baccalà alla vicentina con polenta o patate. Ma anche il menu di terra è intrigante, ecco alcuni piatti visti uscire dalla cucina: antipasto misto piemontese (vitello tonnato, insalata russa, peperoni in bagna cauda, battuta di scottona); ravioli di foie gras d’oca; tortello di coniglio alla piemontese; plin alla robiola di Roccaverano; lumache alla parigina; costolette di agnello presalé alla griglia; ossobuco alla “milanese”; brasato al Gattinara con polenta.

Da una ricca carta dei dolci la nostra scelta è caduta su: Il funghetto (sfogliatina con gelato e caramello mou); Deliziosa (mousse alla nocciola pura al 90%); semifreddo al caffè; cheese cake ai frutti di bosco. È rimasta la curiosità per lo zabaione al “Gattinara”, ma vi sarà un'altra occasione.

Bella carta dei vini, con adeguata presenza di quelli del territorio, ma anche di vini nazionali ed esteri.

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn