• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Da Antonio, i piatti dei Colli Euganei

Emanuela Sanavio | 04-02-2019

Una trattoria con una cucina schietta e improntata alla tradizione e una sorprendente carta dei vini

Al ristorante Da Antonio (via Molare 48 - tel. 049 9925109) di Teolo (Pd) la conduzione familiare è storia di generazioni. In mano a Patrizia e al suo compagno Paolo da una ventina d’anni, la cucina è curata dalla signora Pina e dal marito, rispettivamente papà e mamma della prima.

A corredo di piatti schietti e improntati a una sana tradizione Paolo, attento e gentilissimo uomo di sala, ha creato una carta dei vini sorprendente per varietà e ricerca che comprende una scelta al calice praticamente senza limiti.

Allora, siano bigoli o tortellini, lasagne oppure gnocchi e ancora tagliatelle, è tutto rigorosamente fatto in casa: a condire la golosa proposta dei primi si trovano ragù di cinghiale o anatra, erbette primaverili e primizie di stagione, mentre le verdure crude o cotte sono ottimo contorno per carni come coniglio, pollo, cinghiale e ancora costate e braciole con varie cotture a partire dalla griglia.

L’ambiente si apre su una saletta accogliente di fronte a un bancone, tra tavoli con tovaglie immacolate e nella bella stagione una terrazza con magnifica vista a perdita d’occhio sulle colline.

Iniziamo con la saporita grassezza che si sposa perfettamente con il tipico companatico veneto di sopressa e polenta, oltre al lardo di Montagnana di delicata ed elegante speziatura, servito con crostini caldi. Doveroso assaggiare i bigoli con il ragù d’anatra che superano a pieni voti la prova per ruvidità, cottura e sapore. Purtroppo il cinghiale è terminato, così scegliamo il pollo alla griglia con patate arrosto ed erbette cotte che svela una pelle croccante e un’ottima cottura ma soprattutto la provenienza dal cortile: carni sode, morbide e succose, cartilagini ricche di terminazioni nervose e di grasso, giunture tenaci da vero animale ruspante.
Un buon dolce tipico come il salame al cioccolato chiude il lauto pranzo.
Una sosta che non va oltre i 30 euro (vino escluso) e va segnalata come tra le più interessanti dei Colli Euganei! 

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn