• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Alla Trattoria Stazione si fa cultura

Paolo Massobrio | 30-07-2019

A Castel d'Ario, tanti vini naturali, pasta fatta in casa e tirata a mano, carne del loro bestiame e un carrello di dolci al cucchiaio che ingolosisce

Questa non è una trattoria come tante. Qui si fa cultura. E m’ha sorpreso la prima pagina del menu che riporta un brano di Demetrio de' Speri: “La Ballata delle risaie”.

Qui siamo in un paese di forti radici, dove il piatto a denominazione comunale è il riso alla pilota, che molti pensano sia dedicato a Tazio Nuvolari, che era concittadino illustre. Ma in verità qui, alla vigilia della quaresima, fanno la festa dei bigoli, che è un’altra gloria paesana. Ebbene tutto questo, insieme a una teoria di prodotti che vedrete all’ingresso, lo potrete assaggiare in quest'ampia trattoria dove sembra che sia sempre festa.

Io ci sono stato una sera, trovando assai comodo dare un appuntamento in questo paese, non lontano dall’arteria autostradale che collega Modena a Verona. Tuttavia devo dire che la sorpresa assoluta è stata la carta dei vini. Ora, se siete appassionati del genere “vini naturali” qui non crederete ai vostri occhi. Una selezione mai vista, per competenza e imponenza.

Dopodiché fidatevi del patron quando vi invita a provare la selezione di salumi con polenta di mais Marano molita a pietra da mettere accanto al luccio alle erbe fini. Qui tutte le paste sono fatte in casa con uova bio e tirate con la “canela” a mano. Imperdibile il riso alla pilota col puntel, ma anche le pappardelle integrali di grani teneri antichi con la selvaggina del giorno. Esemplari gli agnolini asciutti o in brodo, meritevoli i tortelli di zucca alla mantovana. C’è poi il pasticcio di gorgonzola e zucchine, gli gnocchi di borragine al pesce persico, i tagliolini di grano saraceno con ragù di toro.

Ai secondi scegliere il roll di faraona su crema di piselli oppure il vitello in salsa tonnata. La carne arriva dal loro bestiame: tagliata di manzo, roast beef, guanciale al vino rosso con crema di bietole. Il pane e i grissini sono ottenuti dai loro grani antichi moliti a pietra.

Chiederete poi dolci al cucchiaio che arriveranno da un carrello pieno di ogni bontà, fra torte, biscotti e quant’altro, come nelle osterie di un tempo. E a noi piace così.

Tre menu degustazione: “leggero” a 30 euro; “stazione” a 40; “vegetale” a 30.
Regalatevi una sosta amicale, cordiale e tradizionale.

Trattoria Stazione
Viale Rimembranze, 5
Castel D'Ario (MN)
tel. 0376 660217

ilGolosario 2020

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia

I ristoranti del ilGolosario 2020

DI GATTI e MASSOBRIO

Guida ai ristoranti d'Italia

TAGS
trattoria
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn