• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

A Torino, sosta radiosa al Berbel

Paolo Massobrio | 15-10-2015

È il locale in centro a Torino cui Nicola Di Tarsia ha deciso di dedicarsi interamente

Ora che Nicola Di Tarsia ha deciso di dedicarsi interamente al suo ristorante, senza consulenze impegnative e quant’altro, c’è da divertirsi a venire qui, in questo locale ovattato in centro Torino (via San Domenico, 33/b - tel. 0114366778), ma comodo per l’auto. D’estate c’è anche un dehors, mentre per il resto dell’anno rimane la sala accogliente, luminosa, con i suoi spazi riservati.

Qui va forte la cucina di pesce, ma non mancano esecuzioni tradizionali come la finanziera. La prova di quest’anno è stata radiosa e il Berbel è decisamente un indirizzo da mettere in grande evidenza a Torino. La soddisfazione è stata grande, anche per la scelta dei vini, non banali, ricercati.

Sbirciando fra il menu ecco dunque alcune proposte come il polpo verace con maionese di patate allo zafferano, agrette, fagioline e olive; ricca sarà invece l’insalata di capesante, scampo Ligure, patate gallinella, salsa verde e uovo fritto. Innovativo e ricco di freschezza è il salmerino con battuta di melanzana alla menta, quinoa e acqua solida di pomodori. Fra i primi saranno azzeccati gli gnocchi di patate rosse, cozze Tarantine, porro, ricotta di bufala e piselli, ma che buoni anche gli agnolotti col plin cotti in acqua e fieno mantecati al Castelmagno. Da provare i ravioli al Roquefort, salsiccia di Bra, mandorle e pere.

Fra i secondi il pesce la fa da padrona: cernia in guazzetto di pomodori, fave e sopressata di Corigliano calabro; scorfano alla cacciatora al forno in cocotte. Oppure carne con stinco di vitello alla birra, asparagi, millefoglie di patate alla paprika verde e pancetta; agnello Presalè: alle spezie, agli agrumi e fritto. In chiusura una cena in crescendo, davvero ben confezionata. Coi dolci: cioccolato fondente speziato al cardamomo con San Martin al vino rosso; crostata di farina di mandorle con crema al limone e clementine al rosmarino.

Da ritornare e non solo una volta.

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn